Tavolo interpartitico del centro sinistra: niente di fatto. Sarebbe pronto l’accordo tra alcuni alleati e Carlo Marino

by giovanna paolino

Tanto rumore per nulla. La riunione del centro sinistra con i delegati del Pd non ha portato niente di nuovo.

L’accordo non si e’ fatto. Nessun nome sul tavolo . Nei prossimi giorni gli alleati di Enzo De Luca si dovrebbero riunire a Napoli in un tavolo istituzionale convocato dal Segretario Regionale Assunta Tartaglione secondo quanto chiesto dal documento programmatico redatto quindici giorni fa. In realta’, secondo quanto aveva gia’ annunciato Francesco Brancaccio Psi, tre gruppi della coalizione, ovvero Scelta Civica, Centro Democratico e Terra Libera avrebbero accettato la proposta di individuare il candidato sindaco del centro -sinistra dopo le consultazioni delle primarie fra Carlo Marino -Enrico Tresca- Enzo Battarra- Andrea Boccagna. Respinta, invece, dal Segretario Cira Napoletano, la proposta di Socialisti Democratici, vicini al Consigliere Regionale Gennaro Oliviero, di annullare le primarie.

In realta’ tra i Cespugli non vi e’ accordo. A quanto pare , secondo indiscrezioni, alcuni alleati avrebbero gia’ stretto un accordo con Carlo Marino. Sta di fatto che i Cespugli , sul tavolo , non hanno presentato alcun nome anche se insistente era circolato il nome di Gianluigi Traettino.

Presenti all’incontro di questo pomeriggio per il Pd Cira Napoletano, Arturo Di Palo e Carlo Corvino, per Scelta Civica Antonio De Pandis, per Socialisti Democratici Mimmo Dell’Aquila, per Terra Libera Vincenzo Girfatti, per Centro Democratico Pino Riccio e Alessandro Zannini. Assente , invece, l’Udc il cui coordinatore cittadino Marco Lugni si era dimostrato contrario fin dall’inizio a un tavolo limitato esclusivamente alle dinamiche elettorali casertane .

” La verita’ – ha commentato Marco Lugni – e’ che il Pd non intende attuare un percorso unitario con gli alleati del centro sinistra . A riprova di cio’ il fatto che stanno procedendo nella organizzazione delle primarie come se il centro – sinistra non vi dovesse rientrare “

Non vi sarebbe , dunque, nessuna volonta’ di trovare una soluzione condivisa ma solo l’urgenza di concludere le primarie prima che arrivi a Caserta il Commissario nominato da Roma per gestire il Pd provinciale e il cui arrivo e’ previsto dopo il 6 marzo.
Il Pd, inoltre, ha iniziato a gestire l’organizzazione delle primarie fin da martedi’ scorso in seguito ad una riunione in cui sono state gia’ definiti organigramma e aree dove allocare i seggi : Parco Cerasola, Chiesa del Buon Pastore, Puccianiello, Comune di Caserta , e una delle frazioni collinari. Domani mattina un’altra riunione per definire gli ultimi dettagli e i seggi.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *