TERESA SPARACO ARTISTA E SOPRANO ITALIANO E’ UN NUOVO MEMBRO DELLA FONDAZIONE INTERNAZIONALE PAPA CLEMENTE XI – ALBANI TIRANA – ALBANIA

E’ recente l’onorificenza conferita alla bravissima soprano Teresa Sparaco da parte della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI – albani Tirana – Albania.

Il Presidente della Fondazione Cav. Gr.Cr.Dott Zef Bushati, sentito il Consiglio Direttivo, in accordo con gli articoli del suo Statuto ed in considerazione delle qualità morali, civili, etiche e religiose, ha deciso con un attestato, di ammettere come “MEMBRO D’ONORE” Teresa Sparaco nella Fondazione anzidetta.

L’attestato conferma la decisione di comunicare a tutti un nuovo membro d’Onore della Fondazione Internazionale Papa Clemente XI- Albani, per il contributo dato alla Pace, ai valori accademici ed umani ed alla realizzazione dell’Amicizia tra i Popoli, e per i meriti eccezionali che competono nella sua illustre persona.

Cogliamo l’occasione per ricordare a tutti i nostri lettori la presentazione artistica della bella bella e brava artista: Teresa Sparaco, nata a Caserta, già all’età di otto anni, inizia a studiare canto. Suo padre, Antimo Sparaco, ascoltava costantemente musica classica, sia in radio che tramite vinile e ha motivato e emozionato la sua vena artistica del canto. Nonostante gli studi, decide di andare a fare delle lezioni private dal soprano Gloria Vardaci e dal Maestro e soprano Mara Naddei.  Avendo appreso la tecnica dello studio musicale e vocale partecipa a vari cori. Ha collaborato con Maestri direttori d’orchestra, direttori di coro e orchestra nel quale ha avuto la priorità come solista. Ha effettuato l’audizione presso il Principe Luigi Giordano Orsini tenore del San Carlo di Napoli.  Il suo carattere fortemente motivato ottiene dal Maestro le giuste lezioni del bel canto lirico acquistando uno stile di perfezione e professionalità. In seguito ha partecipato a Concorsi nazionali e internazionali tra cui il Concorso Caruso, il Concorso Amici della Musica, Concorso Tebaldi, Concorso Giordano Bruno. Nel corso della sua vita si diplomata a pieni voti in canto lirico.  Si e’esibita nel Brindisi della Traviata 4 gennaio 2011 concerto diretto dal Maestro e Direttore d’orchestra Robert Gutter del nord America e la East European Philarmonic Orchestral con cinquanta professori d’orchestra. Si e’ esibita nell’Inno di Mameli presso stadio Pinto in Caserta 20 ottobre 2012, nella partita tra attori per beneficenza per la racconda fondi per i bambini del terzo mondo, ideata dalla Fairtour ONLUS. Ha partecipato in un concerto per Telethon nel Teatro Don Bosco di Caserta 11 novembre 2012, con la direzione artistica Raffaele Pandolfi Evens di Roma. Ha portato la lirica al Circo Orfei a Salerno, 8 gennaio 2013 con l’esibizione concerto del bel canto di Napoli. Ha cantato l’inno di Mameli e nel brano napoletano ‘O sole mio, presso lo stadio di Napoli 18 maggio 2013,  per “Un Cuore per Amico” O.N.L.U.S , in favore dei bambini cardiopatici. Il 29 novembre 2014 al Teatro Parravano di Caserta, concerto del bel canto di Napoli per l’evento nazionale “Telethon”. Per il  Gala’ dello Sport e Cultura in Caserta, ha cantato il Nessun Dorma in onore degli atleti di tutto il mondo con Stefano Maschiarelli e Fiona May. Si è esibita il 6 maggio del 2006 nel Teatro di Corte della Reggia di Caserta, concerto lirico per il 154° anniversario della fondazione del la  Polizia di Stato con l’Orchestra Sinfonica di Caserta. Si è esibita il 28 maggio 2016  in occasione del  Italian Cuisine Week  in Tashkent  nella Repubblica dell’Uzbekistan presso il Miran Hotel nella cena di gala italiana e il 1  giugno 2016  presso la Residenza dell’Ambasciatore Manara per la Festa della Repubblica Italiana in un concerto di musica lirica napoletana. Si è esibita per i Capitani Reggenti, Capi di Stato della Repubblica di San Marino. Un evento unico in quanto per la prima volta nella Storia della Repubblica del Titano sono stati  eletti due Capi di Stato donne. Il concerto è stato diretto dal  Luogotenente Maestro Stefano Gatta e la Banda Militare di Stato in concerto lirico-sinfonico per omaggiare le S.E. Mimma Zavoli e S.E. Vanessa D’Ambrosio, salite alla Suprema Magistratura Sammarinese, 8 aprile 2017. Si è esibita, in esclusiva il 13 luglio 2017, presso la splendida location del Real Sito Belvedere di San Leucio, in occasione della cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria della Città di Caserta al Maestro Ennio MORRICONE. Ha reso omaggio al grande Maestro Ennio Morricone eseguendo accompagnata da musicisti, nel celebre brano “C’era una volt il West”. Erano presenti alte cariche dello Stato, militari e dell’ Ambasciata della Repubblica dell’Uzbekistan.    

Si è esibita per la Prefettura di Caserta, nel concerto di Natale con la Fanfara del Comando Scuole Aeronautica Militare/3ªRegione Aerea di Bari  diretto dal Maestro 1° Luogotenente Nicola Cotugno, presso l’Auditorium della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare di Caserta, giovedì 14 dicembre 2017.

Si è esibita per la Prima Nazionale concerto “Cantata per solo Soprano Coro e Orchestra”, ideato dal Maestro Ernesto Sparago, il concerto è stato diretto dal Maestro Giorgio Proietti, il tutto eseguito dall’Orchestra e Coro del Conservatorio di Musica di Frosinone Licinio Refice. Sabato 30 giugno 2018 presso la Cappella Palatina del Palazzo Reale in Caserta.

Concerto di solidarietà per il pilota di moto  Bryan Toccaceli 13 luglio 2018. Presso Repubblica di San Marino.

Concerto di solidarietà per Michael Antonelli ciclista sammarinese, 7 dicembre 2018  Repubblica di San Marino.

Concerto di Natale e di solidarietà  per i diversamente abili della  A.M.A.S.I di Telese Terme, per il Calicantus Residence Casa per Anziani, 16 dicembre 2018.

Si è esibita con per  RAI 3 con la Cantata dei Pastori Quanno Nascette Ninno di Alfonso Maria de’ Liguori, Vescovo, nella trasmissione TG Itinerante  servizio curato dal giornalista e conduttore  Rino Genovese , per il Presepe Vivente Limatola (BN), 5 gennaio 2019.

Ideatrice della Lirica Turistica dove abbina personalmente la visita dei luoghi in cui si svolgono i Concerti con la degustazione di prodotti enogastronomici locali. Ha presentato un progetto  per la Cooperazione Culturale di scambio nel settore della musica classica napoletana  all’Ambasciata  dell’Uzbekistan in Roma, presieduta dall’Ambasciatore Otabek Akbarov  per la Valorizzazione della Canzone Classica Napoletana in Uzbekistan, Tashkent. Si sono presi accordi  ed in collaborazione col Musical Academic Lyceum name dafter V.Uspensky,diretto da Dildora A. Djamalova, si è svolta dal 19 al 26 settembre 2019 una Master Class di 4 giorni di cui un giorno di concerto chiusura sulla canzone classica napoletana, suonata e cantata con gli strumenti folk Uzbeki, perché ha riscontrato in studi approfonditi una similitudine con gli strumenti musicali  e il canto napoletano. Al fine della conclusione della master class  ha ricevuto dall’Accademia Uspenshy l’attestato di “Ambasciatrice della canzone napoletana a Tashkent” ha portato nella capitale la storia, le tradizioni e la classica canzone napoletana. Ideatrice e Art Director del Notalirica Ensemble. Soprano e anche imprenditrice di eventi. Ideatrice de Le Dame del Regno delle Due Sicilie, primo e unico Ensemble  di musiciste professioniste tutte al femminile che indossano abiti borbonici. Ideatrice della Orchestra Sinfonica Notalirica; Ideatrice della Lirica Jazz.

Teresa Sparaco è definita soprano drammatico, ma in natura ha un timbro assai scuro, con alcune zone opache e aspre. Grazie alla tecnica agguerrita è in grado di emettere vocalizzi di grande precisione a piena voce, varietà alla linea melodica, consentendo un gioco espressivo estremamente frastagliato. Il timbro rimane l’aspetto più contestato della sua vocalità; la sua arte è fondata sui forti contrasti, durante i quali in specie nell’enorme registro acuto le note acquisiscono una specie di fosforescenza e di inaudita violenza. Il registro centrale risona spesso velato, piuttosto dissonante, a causa dell’ intensivo ricorso al falsetto, per sottolineare smarrimento o debolezza del personaggio, mentre le note gravi possono essere considerate troppo brutali, o viriloidi. Secondo le prescrizioni belcantistiche, cioè immascherandosi, la voce non acquista il consueto squillo, ma trasparenza e luminescenza particolarissime; uno strumento dalle qualità timbriche di inedita astrazione, capace di un buon legato, per quanto certo non purissimo. Tra le espressioni artistiche è in grado di rinnovarsi incessantemente nonché di fornire spunto ad analisi critiche ed estetiche molto complesse facendone quasi un genere d’attualità.

Un artista veramente speciale, un fiore all’occhiello per la nostra provincia di Caserta.

Complimenti e ad majora carissima Teresa!

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *