Trilogia sul linguaggio seminario conclusivo al Manzoni di Caserta

Liceo Manzoni Caserta – Confindustria Caserta – CeSAF Maestri del lavoro d’Italia

Con una lezione storica sulla democrazia e la necessità di documentare in epoca contemporanea gli atti parlamentari e non solo, del capo dell’ufficio stenografico del senato della Repubblica Massimo Martinelli , si è conclusa la trilogia sul linguaggio iniziata dal Manzoni di Caserta.
Il progetto realizzato in collaborazione del Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del lavoro destinato agli studenti delle scuole superiori, si inquadra nella recente riforma “la Buona Scuola” la dove prevede l’alternanza scuola –lavoro.
Seminari aperti che hanno visto la partecipazione anche degli istituti tecnici industriali della provincia: Il Ferraris di Marcianise, il Falco di Capua, ed il Giordani di Caserta nonché la multinazionale STMicroelectronics che ha una sede operativa a Marcianise.
Se nell’incontro tenutosi presso la Confindustria Caserta si è parlato della crittografia con una lezione del prof. Francesco Mazzocca della Facoltà di Matematica e Fisica della Seconda Università di Napoli e del dott. Michela Scarlatella Manager in Strategic Marketing ed Comunication appositamente arrivato dalla fiale di Ginevra, nel seminario tenutosi nell’aula magna del Manzoni si è affrontato il tema della stenografia e sue applicazioni nei settori della giurisprudenza del giornalismo e dei parlamenti di tutto il mondo.
Argomenti sconosciuti per la maggioranza dei cittadini e che sono alla base del vivere contemporaneo. Infatti le codificazioni delle carte di credito, le password per accedere agli sportelli bancari, i pagamenti della carte di credito oramai sono usati da tutti i cittadini ed universalmente riconosciuti.
“Nessuno immagina il grande lavoro di matematici, logici, informatici che svolgono quotidianamente per darci transazioni sicure – ha detto il prof. Mazzocca – di contro esiste un altro esercito che è alla ricerca capire gli algoritmi per violare informazioni sensibili.”
“Abbiamo voluto dedicare le giornate a coloro che sono stati i padri di questa scrittura discreta e necessaria – ha spiegato il presidente del Cesaf Maestri del lavoro Mauro Nemesio Rossi – non a caso l’open day in Confindustra è stato dedicato ad Hedy Lamarr e Alan Turing, mentre il seminario al Manzoni è stato incentrato su Antonio Michela Zucco il piemontese che per primo ha inventato il sistema stenografico che porta il suo nome e utilizzato oggi dal Senato della Repubblica e dalla Regione Piemonte.”
La conversazione di Massimo Martinelli è stato un percorso storico comparato della democrazia dalla cultura ellenica ai giorni nostri, affrontando il tema della costituzione Italiana alla luce della modifica del Senato in corso di approvazione.
“Ci sono cose che spesso i giovani ignorano perché non fanno parte sei programmi scolastici – ha commentato la preside Adele Vairo – i temi trattati sono di una tale universalità che debbono essere portati a conoscenza degli studenti al fine integrare la preparazione di una comunità educanda come la nostra. I risultati che gli studenti raggiungono lo dimostrano.”

Caserta 12 dicembre 2015

4

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *