UDC e Associazione Socialisti disertano vertice cespugli

MARCO LUGNI : RICORREREMO AL SEGRETARIO REGIONALE PD . STASERA FUMATA NERA PER IL CANDIDATO SINDACO DEI CESPUGLI

BY GIOVANNA PAOLINO

Si e’ da poco concluso il vertice degli alleati del centro- sinistra che venerdi’ dovrebbero incontrare la delegazione del Pd costituita da Cira Napoletano, Arturo Di Palo, Franco De Michele , Carlo Scatozza, Pietro Canzano, Enzo Letizia e Carlo Peluso. All’incontro di questa sera hanno preso parte i delegati di Scelta Civica, di Centro Democratico, di Terra Libera e di Psi.

” E’ stato un incontro – ha detto Alessandro Zannini di CD- nel quale abbiamo preparato il programma dei ” cespugli” da presentare al Pd al tavolo del centro- sinistra che si tera” venerdi’ prossimo . Anticipare i nostri programmi sarebbe scorretto nei confronti del Pd”.

Da altre fonti, tuttavia, viene fuori che gli alleati del Pd, artefici della vittoria di Vincenzo De Luca alle regionali 2015, hanno preparato un documento da sottoporre al Pd . Al momento sembrerebbe che vi sia fumata nera per il candidato Sindaco dei Cespugli , i quali , nel tavolo di venerdi’ scorso con il Pd, avevano chiesto un candidato di superamento, ovvero un candidato di sintesi che eviti lo svolgimento delle primarie.

A quanto pare, questo matrimonio non sembra essere cosi’ roseo come sembrava .
Va detto , poi, che al vertice di questa sera non hanno partecipato l’Udc di Angelo Consoli e l’Associazione Socialisti e Democratici di Terra di Lavoro , guidata da Mimmo Dell’Aquila con la benedizione del Consigliere Regionale Gennaro Oliviero, il quale, come si ricordera’ , si e’ visto bocciare i suoi candidati alla carico di Sindaco nei vari comuni dove in primavera si svolgeranno le amministrative.

” La decisione di non partecipare all’incontro preliminare di questa sera – spiega Marco Lugni – nasce da un dato di fatto inequivocabile : il Pd cittadino ha aperto un tavolo cittadino ma gli alleati del centro sinistra hanno presentato nelle scorse settimane un documento programmatico nel quale si chiedeva un tavolo provinciale tra Pd e alleati nel quale discutere degli equilibri politici della intera provincia di Caserta”.

Udc e Associazione Socialisti e Democratici di Terra di Lavoro, dunque, disertano il tavolo e sono pronti a presentare un documento al Segretario Regionale del Pd Assunta Tartaglione dal momento che il Pd provinciale, non ha un Segretario e non si hanno notizie del Commissario romano, di cui si era parlato nei giorni scorsi.

” Il Pd di Caserta – ribatte Marco Lugni – non puo’ pensare che il centro- sinistra candidi alle primarie un altro candidato sempre del Pd. Al momento manca un equilibrio ed una visione unitaria “.
E’ amaro, inoltre, ancora il ricordo delle scorse regionali nelle quali l’Udc di Caserta ebbe a determinare in modo rilevante la vittoria di Vincenzo De Luca come Presidente della Regione Campania senza avere alcun effettivo riconoscimento da un sacrificio elettorale di cui ha beneficiato solo il Pd.

Non c e’ entusiasmo in questa che Cira Napoletano ha definito una unione proficua . ” Credo – conclude Marco Lugni – che non vi e’ una effettiva volonta’ di fare squadra e di creare coalizione. In ogni caso , staremo a vedere”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *