Un Conservatorio dedicato a Martucci

Stamattina ho partecipato all’evento per l’inaugurazione a Marcianise di un Centro di alta formazione artistica e musicale, dedicato al grande compositore Giuseppe Martucci. Come cittadino capuano saluto con soddisfazione questo progetto che dota la nostra Provincia di un Conservatorio a disposizione di tanti giovani talenti musicali e delle loro famiglie (come ha sottolineato il Presidente Regione De Luca).

Va dato atto al sindaco A. Velardi ed all’assessore E. Iorio di aver attivato  una buona pratica con la realizzazione di un obiettivo di alto valore culturale e formativo, che può essere da stimolo anche per le altre comunità. E’ un esempio virtuoso di come si può ripartire con la cultura anche in aree  alle prese con tante emergenze. Soprattutto  è il risultato concreto di azioni basate su cooperazione tra soggetti ed enti diversi per ruoli e per compiti, a partire dalle istituzioni (Regione Campania e Comune di Marcianise), enti di formazione (Scuole e Conservatorio di Salerno) ed associazioni.

Nei giorni precedenti ho avuto modo di ricordare il valore e la notorietà a livello internazionale di un musicista come Martucci. Ho anche ricordato che la sua casa natia versa in condizioni di degrado ed abbandono in pieno centro storico a Capua.

Prendendo spunto da questo progetto, abbiamo avanzato al presidente De Luca (e lo faremo anche con il presidente della provincia ed i sindaci di Capua e Marcianise) la richiesta e  la disponibilità a partecipare ad un evento internazionale che come rete di associazioni vogliamo organizzare nella Sala Liani del Museo Campano  – dove vi è una sala espositiva con reperti, manoscritti e partiture del grande musicista – in occasione dell’anniversario dei 110 anni della sua scomparsa (1 giugno 1909).Tale iniziative si può realizzare in collaborazione tra istituzioni (Regione – Provincia – Comuni di Capua e Marcianise), Enti di formazione (Conservatorio Martucci di Salerno – Istituto Garofano di Capua) ed associazioni (Amici Museo Campano – le Piazze del Sapere – Capuanova – Block Notes – Archeoclub – Federalberghi – TCI – Fondazione ad Astra – Pulcinellamente).

Nei prossimi giorni elaboreremo in modo collegiale e cooperativo una proposta ed un percorso progettuale con diversi eventi e manifestazioni da organizzare nei te comuni interessati. In questo modo si possono recuperare anni di incuria e ridare valore, non far disperdere luoghi o personalità illustri della nostra storia, protagonisti della nostra memoria ed identità civile, a partire dal campo della musica e delle arti.

Pasquale Iorio                                    Caserta, 14 gennaio 2019                www.lepiazzedelsapere.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *