Un impianto per il trattamento dei rifiuti nell’ex area Pozzi

Grimaldi: De Luca non sfrutti l’attenzione sul Coronavirus per blitz ai danni del nostro territorio

«La Regione non sfrutti l’emergenza Coronavirus per mettere a segno blitz ai danni dei territori e sulla testa delle comunità locali. Se dovesse trovare conferma la notizia della realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti da 50mila tonnellate l’anno nell’area ex Pozzi a Sparanise sarebbe gravissimo sia sul piano istituzionale che su quello del rispetto della salute dei cittadini». E’ durissimo il consigliere regionale Massimo Grimaldi rispetto alla possibilità di portare nuovi rifiuti in un’area già martoriata sotto questo versante. «Nonostante ci sia stato il parere negativo dell’amministrazione provinciale, la Regione Campania, con la colpevole complicità dell’Asi, pare abbia dato il via libera alla Garden srl di realizzare un nuovo impianto per il trattamento dei rifiuti che andrebbe a sorgere ad una distanza di circa un chilometro dal centro abitato e su un’area che sarebbe dovuta essere oggetto di bonifiche – ha sottolineato Grimaldi – il presidente De Luca, nono solo non ha provveduto a dare seguito a tale operazione, ma ha acconsentito alla realizzazione di una nuova industria insalubre contro ogni logica tenuto conto che, nella stessa area già c’è la centrale turbogas. Presenterò un’interrogazione al presidente De Luca per chiedere chiarimenti rispetto all’iter procedurale seguito per individuare l’area di Sparanise che, invece, dovrebbe essere oggetto di bonifiche e chiederò, qualora le notizie trapelate dovessero trovare conferma, l’immediata revoca del provvedimento. Non permetteremo a nessuno di trasformarci in una provincia pattumiera».

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *