Un “pensiero sparso” di Matilde Maisto

L’AMICO VERO!

Quando ti ho conosciuto avevo più o meno 15 anni.

E’ passata una vita intera

ci sono stati alti e bassi

Io ho imparato a conoscere tutti i tuoi pregi ed i difetti

ed altrettanto hai fatto tu con me!

Nessuno di noi è perfetto e su questo non c’è alcun dubbio.

Eppure, caro amico, vorrei ricordarti che la vita è breve,

non bisogna sprecarla con i malintesi,

gli equivoci ed i qui pro quo,

ma soprattutto non bisogna buttar via un’amicizia senza pensare con la testa propria.

La vita ci può mettere dinanzi ad errori e fraintendimenti

eppure i veri amici si riconoscono subito

essi sono come le stelle; puoi riconoscerli solo quando è buio intorno a te.

Dinanzi a te non ho nulla di cui scusarmi, nulla da cui difendermi, nulla da dimostrare: trovo la pace…

al di là delle mie parole maldestre ed i miei errori, tu riesci a vedere in me semplicemente la donna che sono.

Io ti vorrò sempre bene perché non riesco a cancellare dalla mia mente un vero amico,

nonostante i GRANDI DIFETTI che possiede.

Ti faccio tanti auguri e ti mando virtualmente un fiore: è una calla

che esprime stima e sincera ammirazione, ed infine sentita amicizia!

Matilde Maisto

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *