Uniti pe Alife lavora ad una svolta decisiva per la comunità: dopo il risanamento si progetta il futuro

ALIFE – Sempre più nel vivo la campagna elettorale che deciderà le sorti di Alife per il prossimo quinquennio. In attesa del comizio pubblico in programma per le 21:00 di stasera, 3 giugno, presso il piazzale della Chiesa Nuova a San Michele, la squadra di Salvatore Cirioli guarda al futuro di Alife.

“Si lavora ad una svolta decisiva per Alife, – ha affermato con forza Salvatore Cirioli – siamo partiti dal risanamento finanziario dell’Ente e procederemo con l’arrestare definitivamente questo processo di decadimento. Pensiamo ad una svolta che inizi a dare uno spiraglio di luce ai giovani, agli anziani e nel complesso a tutta la nostra comunità”.

Tutela dell’ambiente e sviluppo sostenibile. Uno dei temi centrali del nostro programma è sicuramente l’ambiente, da realizzare attraverso la tutela e l’educazione della cittadinanza a rispettarlo e preservarlo, affinché si possa passare in consegna, di generazione in generazione, un ambiente sano e poco contaminato. Il miglioramento della raccolta differenziata deve essere il primo passo. L’obiettivo è volto al pieno raggiungimento degli standard europei di prevenzione, recupero e riciclo dei rifiuti urbani. Nell’arco del mandato si completerà l’azione già intrapresa dalla precedente Amministrazione mediante esperimento della gara (già affidata alla Stazione Unica Appaltante della Prefettura di Caserta), l’istituzione di un rigoroso sistema di controllo dei processi di smaltimento, domestici e industriali/commerciali, volto a prevenire ogni forma di inquinamento ambientale, anche mediante il ricorso a videosorveglianza e all’utilizzo di foto-trappole. Si dovrà realizzare un’isola ecologica dove poter conferire tutte le tipologie di rifiuti urbani e anche alcuni speciali (mediante accordi con i Consorzi di Smaltimento) e dove collocare le compostiere di Comunità richieste mediante adesione al Bando della Regione Campania. Di conseguenza si potrà completare la riduzione della TARI (stimabile in un ulteriore 15/20%). Per quanto concerne le bonifiche e i monitoraggi saranno attivate forme di controllo sulla salubrità del territorio, monitoraggio dei potenziali siti di discarica abusiva e relativa bonifica (con priorità assoluta all’ex sito di trasferenza in località Jungere e alle micro discariche presenti sul territorio comunale). Parallelamente si promuoverà la tutela ed il rispetto del patrimonio vegetale presente sul territorio. Da qui scaturisce la volontà da parte dell’amministrazione comunale di dar vita ad un “Regolamento del Verde Pubblico e Privato”. Uno strumento di indirizzo, tutela e valorizzazione del patrimonio paesaggistico per la città di Alife che dia continuità operativa al già presente progetto denominato “Adotta un Giardino”. Si porterà, inoltre, a compimento il ripristino della piena funzionalità dei depuratori comunali, compresa l’acquisizione delle Autorizzazioni Uniche Ambientali necessarie per lo scarico nei ricettori finali, apportando le eventuali modifiche strutturali necessarie al raggiungimento della piena efficienza.



Adele Consola

Giornalista freelance

Ordine dei Giornalisti della Campania N. 144519

Tel. 327 9545821

Mail adeleconsola2@gmail.com

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *