Walter Nudo attore poliedrico e personaggio alla ribalta

L’ultima edizione del programma di Raiuno “Tale e Quale show”, ci ha portati a conoscere o a meglio conoscere un personaggio, che a nostro avviso, ed anche secondo tanti pareri espressi dal pubblico amante di questo programma, avrebbe decisamente meritato molto più di quanto espresso dalla giuria in studio. Esprimiamo questo giudizio, ripeto non solo personale, ma anche molto collettivo, perché come detto da tanti Walter Nudo ha dimostrato …e con tanto cuore, di essere un attore unico, pronto a mettersi in gioco per l’amore dello “Spettacolo”. Attraverso le sue esibizioni nella quinta edizione di “Tale e Quale Show ” programma record di ascolti, Nudo ha dato sempre qualcosa in più oltre alla serietà e professionalità con cui si preparava, metteva quella sincerità e spontaneità dettata dal cuore al fine di rendere partecipi del suo modo di vedere e realizzare il personaggio, di volta in volta interpretato, arrivando al cuore stesso del telespettatore. Walter Nudo, bello, alto, muscoloso, stereotipato, visibilmente unico nel panorama dello spettacolo cinema italiano (alto 190 pesa 95 kg. muscoloso, ex sportivo agonista e campione italiano di karate e pugilato, maratoneta, pilota d’auto da corsa etc. etc.) canta , balla ed ha un cuore grande. Bello da sembrare un modello (ma c’è da notare che non l’ha mai fatto!) è abbastanza unico a ciò che siamo abituati a vedere ed ammirare come attori e personaggi della televisione in Italia. Esteriormente e nelle cose che fa è straordinario, nel senso vero della parola e va dunque oltre l’ordinario che noi italiani siamo abituati a vedere e sentire. Però in questo viaggio a “Tale e Quale show”, ha dimostrato di essere molto più ordinario di tanti altri, di avere un cuore della persona della porta accanto: umile, serio nel suo lavoro al quale è dedito corpo e anima (non ha mai scimmiottato personaggi, cosa che gli sarebbe stato facile fare, vedi Cher), disposto a tagliarsi i capelli per fare Ricky Martin, raccogliendo così l’affermazione di Loretta Goggi che si è espressa dicendo: “lavori come fanno gli attori veri americani”. Nudo non ha mai criticato i giudizi espressi dalla giuria (sempre nelle ultime posizioni), ma sempre sorridente e pronto a dare, di settimana in settimana, sempre più, non per piacere alla giuria, ma per “dare” al pubblico il meglio di se stesso!!! Basta far caso al fatto che è l’unico che ha cantato, ha ballato, si è esibito per amore dello spettacolo al quale partecipava per divertirsi e divertire, come più volte ha ricordato Gigi Proietti sostenendo: “tu sei quello che si diverte di più di tutti in questo programma”. Malgrado il gioco e la competizione dello show, Walter pensava a dare non a prendere. Non siamo abituati ad avere uno come lui, di quell’aspetto, con quel cuore qui in Italia. Lui nella ” straordinarietà” e ripeto non come ” speciale ” ma come fuori dall’ordinario, E’ UNO DI NOI ! Lui è come noi !!! Forse molto più di tanti che sembrano come noi fuori, ma dentro non lo sono. Walter Nudo offre il piacere di sapere che esistono persone con una spiccata personalità e professionalità nel mondo dello spettacolo, che (con una carriera di oltre 20 anni anche in America) si lanciano allo sbaraglio, osano, continuano a mettersi in gioco pur rischiando, per amor della crescita professionale, creando uno dei pochi esempi che ancora ci sono per i giovani che vogliono intraprendere la difficile, ma tanto amata, vita d’artista. Un vero Artista, dalla “A” maiuscola, è colui che osa per amore della ricerca e per scoprire sempre qualcosa in più, proprio come fa Walter Nudo che certamente coglie ogni occasione anche quella che potrebbe sembrare negativa per imparare, sapendo che nella vita non si finisce mai di apprendere, e trarre frutto da tutte le esperienze per crescere sempre più, una crescita che certamente merita un uomo dal cuore d’oro e dalle tante potenzialità artistiche che ancora ha in serbo.
Giuseppe De Girolamo

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *