XXXVI Mostra della Camelia in Campania

Caserta, 7-9 marzo 2015 INGRESSO LIBERO E GRATUITO (Info: 335 6252230 coala28@yahoo.it)

Caserta, 7-9 marzo 2015
INGRESSO LIBERO E GRATUITO (Info: 335 6252230 coala28@yahoo.it)
Si svolgerà a Caserta, presso Villa Vitrone-Polo Culturale della Provincia di Caserta (via Renella, 98), dal 7 al 9 marzo pp.vv. la XXXVI MOSTRA DELLA CAMELIA IN CAMPANIA, organizzata dal Garden Club Caserta, presieduto da Rosa Salemme.
L’evento – realizzato in collaborazione con l’UGAI Unione Garden Club e Attività Similari d’Italia, la Società Italiana della Camelia, l’International Camellia Society, la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Napoli e della Reggia di Caserta, e la Sezione Campania dell’A.S.D.I. Associazione Dimore Storiche Italiane – è assai caro ai casertani poiché nel rinomato Giardino Inglese della Reggia fu messo a dimora, per la prima volta in Europa continentale, a fine ‘700, un esemplare di camelia (di cui ancora oggi è possibile ammirare alcuni polloni).
L’inaugurazione della manifestazione, patrocinata dalla Provincia di Caserta, dalla Regione Campania e dalla Città di Caserta (e, ancora, dalla Società di Storia Patria di Terra di Lavoro, dal Club Caserta per l’UNESCO, dal FAI Fondo Ambiente Italiano-Caserta e dall’Associazione GIA.D.A. Giardini e Dimore dell’Armonia) avverrà sabato 7 marzo alle ore 10, con una cerimonia speciale in cui il Garden Club Caserta donerà alla Provincia di Caserta un esemplare di camelia per arricchire il giardino di Villa Vitrone. Nel pomeriggio, alle 17, il convegno La camelia regina di Caserta, moderato da Aldo Antonio Cobianchi, Co Delegato della Società Italiana della Camelia-Campania, con interventi del Presidente della Provincia di Caserta, on. Domenico Zinzi, e le relazioni di illustri studiosi: la prof. Jolanda Capriglione, Docente di Estetica del Paesaggio e dell’Architettura alla S.U.N, nonché Presidente del Club Caserta per l’UNESCO, che si soffermerà sull’estetica dei giardini; sulla diffusione delle camelie nei giardini casertani parlerà l’arch. Nicola Tartaglione, Delegato dell’A.S.D.I. Associazione Dimore Storiche Italiane per Caserta e provincia; la dott. Maria Rosaria Iacono, storica dei giardini, evidenzierà, infine, il ruolo della camelia nel collezionismo botanico in epoca borbonica. Sabato, domenica (ore 10-13 16-19) ed eccezionalmente lunedì mattina (ore 10-13) sarà possibile visitare la mostra – sempre a ingresso libero e gratuito – con le splendide composizioni di fiori recisi di questa splendida specie botanica (realizzate dalle Maestre della SIAF), provenienti dai giardini, pubblici e privati, di tutta la regione (dal Real Orto Botanico di Napoli, alle ville di Avellino, dal Giardino Inglese di Caserta, ai parchi di Salerno, solo per citarne alcuni), e con le piante del Vivaio Le Camelie del Generale di Velletri (Roma). A sottolineare il valore scientifico che da sempre caratterizza l’evento sarà allestito un “tavolo didattico” a cura della prof. Rosa Castaldo Cobianchi, Ordinario di Botanica alla Università degli Studi di Napoli Federico II.
A cornice della manifestazione le mostre Giardini d’argento e fiori d’acqua, con le rarissime punte d’argento e gli acquerelli di Lavinio Sceral, e Meraviglie della natura, con le originali sculture lignee di UgOdino.
Una visita speciale alla mostra, dal titolo La mimosa incontra…la camelia, da parte delle associazioni femminili casertane è prevista la mattina dell’8 marzo in occasione della Festa della Donna, nell’ambito del programma della Provincia di Caserta Marzo 2015…in rosa. Non stop “sulle culture femminili”.
L’iniziativa e stata realizzata con il sostegno dell’A.D.S.I. Associazione Dimore Storiche Italiane-Campania, della Banca di Credito Cooperativo San Vincenzo de’Paoli di Casagiove, della Azienda Orafa Fornitrice della Casa Reale Borbone-Due Sicilie Generoso 1970, della Banca di Credito Popolare, e grazie a I Fiori di Gerardo Foniciello – San Prisco (CE), a L’Erbolario di Caserta, e agli studenti dell’I.T.S. “Michelangelo Buonarroti” Indirizzo Turistico – Caserta, cui è affidata l’accoglienza.

1

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *