I LIBERI SPAZI DI MAGGIANO E LE ARCHITETTURE MANICOMIALI IN ITALIA

I LIBERI SPAZI DI MAGGIANO E LE ARCHITETTURE MANICOMIALI IN ITALIA

Lucca – Sala Convegni “Vincenzo Da Massa Carrara” via San Micheletto, 3 

Sabato 18 Settembre 2021

La giornata di studi “I liberi spazi di Maggiano e le architetture manicomiali in Italia” è un evento organizzato dalla Fondazione Mario Tobino con l’Università Iuav di Venezia e la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. A cura di Emanuela Sorbo, Marco Chiuso e Isabella Tobino.

Il seminario si avvarrà della presenza di numerosi attori istituzionali (Regione ToscanaProvincia di LuccaComune di LuccaAzienda Usl Toscana Nord OvestFondazione Cassa di Risparmio di Lucca) e studiosi del settore (Ferdinando Zanzottera, Politecnico di Milano – Daniela Pittaluga, Università di Genova – Caterina Gianattasio, Università di Cagliari – Luigi Latini, Iuav, Fondazione Benetton – Emanuela Sorbo, Università Iuav di Venezia – Alvise Sforza Tarabochia, University of Kent – Alessandra Diazzi, Università del Piemonte Orientale – Valeria Paola Babini, Università di Bologna – Riccardo Roni, Società Filosofica Italiana – Paolo Bolpagni, Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti – Andrea Ottanelli, Associazione Storia e Città Pistoia – Paolo Bertoncini Sabatini, Università di Pisa – Enrico Marchi, Psichiatra – Piero Guicciardini, Guicciardini&Magni Architetti Firenze) con l’idea di riflettere in maniera multidisciplinare sugli aspetti sociali, economici e storici della condizione degli ex ospedali psichiatrici in Italia, a seguito della dismissione dovuta alla applicazione della Legge “Basaglia”.

Tale necessità di approccio interdisciplinare nasce dalla idea di coltivare la relazione tra i vari orizzonti problematici, alcuni, materiali, relativi alla conservazione fisica di luoghi, spesso oggetti tutelati ex parte seconda del codice dei Beni Culturali, e altri, immateriali, relativi all’impatto sociale, culturale, storico e psichiatrico al tema della malattia mentale.

Alla luce della necessità di promuovere una riflessione sulla valorizzazione degli spazi di Maggiano, attuale sede della Fondazione Mario Tobino, appare quanto mai importante sostenere e promuovere questa giornata come occasione di un confronto tra istituzioni e soggetti culturali aperti alla comunità cittadina.

Responsabile scientifico per l’Università Iuav di Venezia: Emanuela Sorbo

Comitato Scientifico:

Valeria Paola Babini Università di Bologna

Paolo Bolpagni Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti

Marco Chiuso Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara

Emanuela Sorbo Università Iuav di Venezia

Isabella Tobino Fondazione Mario Tobino

Ore 9:30 apertura dei lavori / saluti istituzionali

Alessandra Nardini, Regione Toscana

Maria Letizia Casani, Azienda Usl Toscana Nord Ovest

Angela Acordon, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara

Luca Menesini, Provincia di Lucca

Alessandro Tambellini, Sindaco Comune di Lucca

Isabella Tobino, Fondazione Tobino

Marcello Bertocchini, Fondazione Cassa di Risparmio Lucca

I sessione:
ARCHEOLOGIA DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI. DISPOSITIVI DI LETTURA E PROGETTO PER GLI SPAZI.

Modera: Marco Chiuso

9.50 Ferdinando Zanzottera – Politecnico di Milano
Abbandono, utilizzo e riuso degli ex Ospedali psichiatrici di Milano tra eccellenze e degrado

10:10 Daniela Pittaluga – Università di Genova
Dall’ospedale psichiatrico di Pratozanino a quello di Quarto: il recupero e la conservazione di un patrimonio culturale materiale ed immateriale.

10:30 Giovanni Battista Cocco, Caterina Giannattasio, Claudia Pintor – Università di Cagliari
Liberamente. Scenari per la rivitalizzazione degli ex ospedali psichiatrici sardi

10:50 Luigi Latini – Università Iuav di Venezia, Fondazione Benetton
Lo sguardo sugli ospedali psichiatrici nel lavoro di ricerca di un centro studi sul paesaggio

11:10 Marco Chiuso, Emanuela Sorbo – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara, Università Iuav di Venezia
Spazio psichiatrico e allegorie della frammentazione. Narrazioni del confine tra interpretazione ed eterotopie

11:30 Alvise Sforza Tarabochia – University of Kent
Rappresentazione iconografica tradizionale e fotografia degli spazi manicomiali

11:50 Alessandra Diazzi – Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro di Vercelli
Both Sides Now: lo psichiatra internato

Ore 15:00

II sessione:
LETTURE MOLTEPLICI. VISIONI PER UNA CONOSCENZA DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI

Modera: Emanuela Sorbo

15:00 Paolo Bertoncini Sabatini – Università di Pisa
La cittadella dei folli di Maggiano: i molteplici innesti tra architettura e letteratura nelle visioni di Giuseppe Pardini (1799-1884) e Mario Tobino (1910-1991)

Valeria Paola Babini – Università di Bologna
Centralità del manicomio nel dibattito psichiatrico italiano. Variazioni sul tema

15:20 Paolo Bolpagni –  Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti
Arte e follia

15:40 Enrico Marchi – Psichiatra
“1959-1969 – La Leggera cura”: Liberi spazi di normalità e benessere nel manicomio di Tobino

16:00 Riccardo Roni – Società Filosofica Italiana, Roma 
Foucault e Goldstein nel dibattito medico-psichiatrico: per una rilettura del rapporto tra organismo e ambiente

16:20 Andrea Ottanelli – Associazione Storia e Città Pistoia
Le Ville Sbertoli. L’architettura manicomiale a Pistoia dalla progettazione ottocentesca al degrado dei nostri giorni

16:40 Piero Guicciardini – Guicciardini & Magni Architetti Firenze
L’ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano: un sogno per il suo futuro

Ore 17.00

Tavola rotonda con gli enti sul tema dell’ex OPP di Maggiano  

Moderatore: Emanuela Sorbo con Marco Chiuso 

Comune di Lucca, SSABAP, Fondazione Mario Tobino, Regione Toscana, Azienda Usl Toscana Nord Ovest, Comune di Volterra, Studio Guicciardini Magni Firenze

Ore 18:00

Performance teatrale
Simona Generali legge brani tratti da “Le libere donne di Magliano” di Mario Tobino

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *