Il ritorno Tripla Effe. Si ricomincia da “Libero”.

Il rapper caudino: «Libero è il mio nuovo punto zero. Ricomincia da me, dalla mia storia».

Il ritorno di Tripla Effe. Già, perché il rapper caudino – di San Martino Valle Caudina per la precisione – sforna il suo nuovo singolo. “Libero” è il titolo. Un nome un programma. Un significato. E molto profondo. Prodotto da Mighty Boy Streep, il singolo è stato girato interamente a San Martino Valle Caudina, nei quartieri della sua infanzia. Anche per voler far riemergere e confermare soprattutto le sue radici, le sue origini. La sua storia. «Libero nasce durante il periodo della detenzione», ci fa sapere Tripla Effe «e prende forma un anno e mezzo dopo». E sui social già impazzano i fan con post, condivisioni e “insta stories”, che danno l’idea di quanto era atteso il nuovo singolo dell’artista caudino.

«Libero è uno storytelling autobiografico che racconta la mia infanzia, gli stracci di ricordi che ti segnando da bambino. Il cadere, il rialzarsi». È chiaro il rapper caudino sul raccontare e condividere con il suo pubblico un capitolo della propria vita. «Libero è il mio nuovo punto zero, ricomincia da me e dalla mia storia».

Franco Ronga – questo il suo nome di battesimo -, classe ’97, inizia all’età di 8 anni scrivendo poesie e pensieri. A 14 ha inciso il suo primo brano. Inizia il suo percorso artistico a Milano, per poi tornare in terra natia e continuare a coltivare la sua arte. Fino ad arrivare alla sua ultima creatura. Anche per dimostrare l’universalità e il potenziale della musica che unisce. “Libero” ne è la prova. 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *