Il Segretario internazionale Lega Giovani Davide Quadri e l’On. Luca Toccalini alla Convention dei Repubblicani a Las Vegas

Dal 24 al 26 giugno, il Segretario internazionale della Lega Giovani Davide Quadri insieme al Coordinatore Federale Lega Giovani e deputato Luca Toccalini, hanno partecipato alla College Republicans United Convention di Las Vegas. Una due giorni in cui i rappresentanti dei giovani Repubblicani, insieme ai dirigenti del Partito Repubblicano USA, si sono confrontati sulla situazione politica statunitense in vista delle elezioni di midterm di novembre.

Quadri ha affermato che la due giorni è stata l’occasione non solo di capire gli scenari futuri che usciranno dalle urne di metà mandato ma anche l’occasione per parlare di una possibile ricandidatura di Donald Trump alle prossime presidenziali. Un Trump mai uscito di scena e che, forte anche delle vittorie dei candidati sostenuti da lui nei singoli Stati, può presentarsi alle elezioni del 2024 con un Grand Old Party più forte e più “trumpiano”.

In una nota, si legge che “La Lega è stato unico partito italiano invitato alla convention repubblicana. Questo dimostra la centralità del nostro movimento quale collante di tutte quelle realtà sovraniste e identitarie che condividono i valori fondamentali su cui sono nate le nostre società”.

Toccalini si sofferma sugli aspetti dei valori etici, affrontando il discorso della tutela della famiglia quale “elemento fondante su cui basare l’azione di noi che lavoriamo nelle Istituzioni, attraverso la tutela e il rafforzamento di politiche economiche adeguate, in modo da dare la possibilità a un uomo e ad una donna di potersi costruire serenamente una famiglia”.

Durante la due giorni di Las Vegas, organizzata dai College Republican United, si è parlato anche del problema immigrazione. Sia per quanto riguarda la questione delle “carovane” di migranti in arrivo dall’America del Sud; sia per l’iniziativa di Biden che aveva deciso di eliminare il Titolo 42 che prevedeva la possibilità di espellere un immigrato che aveva commesso reato. Atto, quello dell’attuale presidente, che ha però trovato lo stop da parte di un giudice della Lousiana.

La due giorni è stata anche l’occasione per rafforzare la cooperazione tra i due movimenti, quello della Lega Giovani e dei Giovani Repubblicani USA. “In questi anni, come Lega Giovani, abbiamo costruito e rafforzato i rapporti con i nostri omologhi del Partito Repubblicano USA – afferma Quadri – non si tratta solo di un rapporto politico ma anche di amicizia e cooperazione reciproca. La nostra presenza alla Convention dei College Republicans United di Las Vegas, ha permesso alla Lega Giovani di rafforzare la rete internazionale che riunisce tutti i movimenti conservatori e identitari”.

Piervittorio Scimia

PIERVITTORIO SCIMIA

Biografia

Nato a L’Aquila nel 1986, Piervittorio Scimia consegue nel capoluogo abruzzese il diploma di maturità classica con il massimo dei voti e successivamente presso l’Università Cattolica di Milano ottiene la laurea magistrale in Giurisprudenza, anche qui con il massimo dei voti, oltre che con la lode. Dopo aver collaborato con un importante studio legale della città lombarda ha completato un Master in Diritto d’Impresa vincendo il premio per il miglior studente del corso.

Attualmente lavora per il Ministero di Giustizia, mentre dal 2020, in conformità al D. lgs. N. 165 del 2001, collabora come conduttore con Radio Bustolive, per il programma musicale Best Of, format che gli ha permesso di intervistare cantanti e artisti di rilievo nazionale come ad esempio la vincitrice di una passata edizione del Festival di Sanremo.

Da quest’anno scrive anche su temi di attualità per varie testate, tenendo interviste a protagonisti della scena politica italiana. Recentemente ha anche terminato il Master in Giornalismo Politico Economico organizzato dalla Business School del Sole 24 Ore. I docenti di questo corso sono giornalisti del Sole 24 Ore, Radio 24, Rai, La7 e al termine del Master Piervittorio ha pubblicato un project work sul tema della sostenibilità.

Una citazione che lo rappresenta? Questa frase tratta da una commedia di Publio Terenzio Afro, uno degli autori che più ha apprezzato durante i suoi studi classici: “Homo sum, humani nihil a me alienum puto”, ovvero “Nulla che sia umano mi è estraneo”. Del resto non è proprio la curiosità l’anima del giornalismo?

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *