Messa in memoria di Madre Teresa di Calcutta, presente Mamme Coraggio con il libro “Strada Assassina, Sette Storie Vere”

AVERSA. Nella mattinata di domenica 10 settembre, alle ore 10:00, in prossimità della memoria di Santa Madre Teresa di Calcutta, si è tenuta la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo, Sua Eccellenza Mons. Angelo Spinillo, presso la cappella della mensa diocesana, in vicolo Sant’Agostino, 4 in Aversa.

Nell’occasione, la presidente dell’Associazione Mamme Coraggio e Vittime della Strada Odv, Elena Ronzullo, ha donato al Vescovo e Don Carmine due copie del libro “Strada Assassina, sette Storie vere”, edito da “Nero su Bianco Editore” e promosso dalle associazioni “A.M.C.V.S. – Associazione Mamme Coraggio e Vittime Della Strada ODV” e “A.U.F.V. Associazione Unitaria Familiari e Vittime ODV”.

“In occasione dell’evento – ha dichiarato la presidente Ronzullo – , abbiamo sentito di portare il libro poiché ci sembrava giusto che il vescovo e Don Carmine fossero i primi a leggerlo. Siamo stati molto colpiti dall’evento, dalla presenza di moltissime associazioni; è stato davvero un momento di condivisione e di confronto sui temi che ci sono particolarmente a cuore”.

Il Vescovo della diocesi di Aversa ha accolto con entusiasmo e commozione il testo, sottolineandone il grande valore sociale. “Attraverso il racconto di un dolore lancinante, come quello della perdita di un familiare in un incidente stradale – dichiara Mons. Spinillo -, viene posta l’attenzione sulla strada e sulla necessità di tenere sempre alto il richiamo alla consapevolezza di ogni utente della stessa. Ognuno di noi è chiamato a sentire proprie queste tragedie ed essere responsabili nei confronti di se stesso e degli altri”. A tali considerazioni si sono unite anche quelle del Direttore della Caritas Diocesana di Aversa, Don Carmine Schiavone, il quale ha tenuto a rimarcare “l’importanza della sinergia di intenti tra diverse associazioni col fine ultimo di guidare le nuove generazioni ad una rinnovata sensibilità su questi temi”.

“Siamo stati molto soddisfatti del nostro confronto con il vescovo e Don Carmine – ha affermato il portavoce dell’Associazione Unitaria Familiari e Vittime della Strada, Biagio Ciaramella -. Abbiamo deciso di donargli due copie del libro, poiché volevamo che loro fossero i primi a leggerlo in quanto ci sono sempre stati vicini nella nostra battaglia. Ringrazio Alberto Pallotti, che è sempre un punto di riferimento. Speriamo che il libro venga letto da più persone possibili. Non sarà possibile acquistarlo in libreria – conclude – , ma ci sarà una campagna pubblicitaria apposita che permetterà ai lettori di ordinarlo e riceverlo direttamente a casa. Questo libro ha come obiettivo proprio quello di dar sostegno alle famiglie, che spesso restano sole nella battaglia volta ad rendere giustizia ai propri cari che non ci sono più. Questo attraverso la nostra associazione che da sempre è la voce per tutte le vittime della strada”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *