PROGETTO “FRUTTA E VERDURA NELLE SCUOLE”

PROGETTO “FRUTTA E VERDURA NELLE SCUOLE”

Anche in quest’anno scolastico l’istituto R. Uccella ha aderito al Progetto “Frutta e verdura nelle scuole“, programma di educazione alimentare rivolto ai bambini che frequentano la scuola primaria (6-11 anni) e ha lo scopo di incrementare il consumo dei prodotti ortofrutticoli e di accrescere la consapevolezza dei benefici di una sana alimentazione.

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19,
il Governo ha prorogato le misure di sospensione delle attività didattiche in aula per l’A.S. 2019/2020 in tutte le scuole.

Lo sportello Frutta e Verdura nelle scuole resterà comunque a vostra disposizione e
risponderà alle richieste via mail e attraverso i canali social dedicati.

Frutta e verdura nelle scuole è anche uno spot TV! I nostri personaggi ispirati all’arancia e al finocchio – apparsi nelle tv tematiche nazionali e sui canali RAI – ci spiegano l’importanza del consumo di frutta e verdura da parte dei bambini, in tante occasioni durante la giornata!

Cari bambini, Avete mai visto come nascono e crescono i frutti e la verdura che mangiate e che vi portiamo a scuola? No? Allora scopriamo insieme i luoghi dove la frutta e la verdura nascono e crescono, come riconoscere un orto, un frutteto o una serra.

Scopriamo in quale stagione i tuoi frutti preferiti nascono e vengono raccolti ed utilizziamo i nostri sensi, gli occhi, il naso, la bocca e le mani per comprendere quanti frutti e quanta verdura buona ci sono da mangiare e quanto fanno bene al tuo corpicino che cresce.

Per quanto riguarda i genitori  bisogna dire che il vostro è un ruolo fondamentale nella crescita dei ragazzi che non può essere sostituito dal sistema scolastico che pure fa molto. L’apprendimento, specie nei primi anni, è basilare per il loro futuro e, per crescere bene, è importante apprendere non solo attraverso lo studio ma anche attraverso il gioco e la manipolazione. E chi meglio di un genitore, o un nonno, o un fratello può insegnare giocando?

Sappiamo tutti che la frutta e la verdura non attirano particolarmente i bambini, eppure possiamo fare molto per indirizzare ad una corretta dieta alimentare i ragazzi. Come? Scatenando la loro fantasia. Tutto diviene quindi più facile, anche imparare a mangiare in maniera giusta e salutare quello che all’apparenza generalmente non piace.

Non servono grandi chef, serve invece vivere il cibo con il giusto approccio. Manipolando, sperimentando, annusando, assaggiando, preparando, sperimentando, inventando e, soprattutto, sporcandosi e pasticciando. Tutto diventerà divertente, tutto sarà gioioso; tutto sarà più semplice. Entrerete in simbiosi con i vostri figli che, insieme alla frutta e alla verdura, devono essere gli attori principali di questo gioco, preparando insieme a voi piatti gustosi, insegnandogli a cucinare ma, soprattutto, ad assaporare quello che loro stessi hanno preparato. Piatti pieni di buona frutta e verdura, talmente buona da “leccarsi i baffi”.

Infine per quanto riguarda le insegnanti , ricordiamo che  in questa sezione  potrete trovare le proposte per le attività interdisciplinari da fare in classe che hanno come protagoniste gli attori principali del Programma UE/MiPAAF: la frutta e la verdura.

Insieme ai vostri piccoli alunni avrete modo di conoscere al meglio la frutta e la verdura come mai l’avete vista. Della frutta e della verdura scoprirete la storia e la geografia, le origini – spesso lontane – e come sono arrivate nella nostra parte di mondo. Conoscerete le fiabe e i miti di cui la frutta e la verdura sono protagoniste, l’importanza che hanno ricoperto, e ricoprono, nell’arte antica e moderna.

Insieme a voi i vostri alunni potranno “inventarsi e scoprirsi” giornalisti, pubblicitari, chef, creativi o ricercatori. Frutta e verdura nelle loro mani potranno essere guardate, annusate, assaporate, toccate e persino ascoltate. Insieme giocherete con parole, suoni, immagini e materiali, lavorando sia in classe che all’aperto (mercato, orto, campagna).

Le nostre proposte sono molte e si differenziano per età ma hanno un unico scopo, quello di rendere la frutta e la verdura qualcosa di familiare, di gustoso e apprezzato per i vostri piccoli alunni.

Infine il 23 settembre, nell’ambito della Settimana europea dello sport (23-30 settembre) organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea e dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, si è tenuto il primo di 5 webinar tematici pensati per i ragazzi delle scuole primarie e superiori.
Il webinar, incentrato sul tema della salute e della sana alimentazione, ha visto la partecipazione del Programma Frutta e Verdura nelle scuole, con gli esperti di Ismea e Crea chehanno giocato con l’edugame di Superchef insieme ai bambini di molte classi elementari. L’obiettivo è stato quello di avvicinare gli studenti al mondo delle Istituzioni e dello sport facendo scoprire loro tutti i benefici dell’esercizio fisico e di una sana alimentazione.

A seguito di questo interessantissimo progetto all’istituto I.A.C. Raffaele Uccella scuola dell’Infanzia di Santa Maria Capua Vetere è giunta una gran quantità di frutta e verdura, pertanto il Dirigente Scolastico prof.ssa Silvana Valletta, coadiuvata dalla dott.ssa Tania Parente, dopo aver distribuito i vari prodotti a tutti gli alunni dell’istituto, hanno pensato di concretizzare un piccolo gesto di solidarietà offrendo la merce in esubero a tutte le persone che ne facciano richiesta, sino ad esaurimento  delle varie derrate alimentari. Si tratta, in effetti, di un piccolo gesto che la scuola intende compiere, quale forma di solidarietà ed afflato, nei confronti di coloro che lo apprezzano in segno di una Società Bene Comune.

Matilde Maisto

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *