23 settembre 2023: benvenuto autunno. Oggi è il giorno ‘magico’ dell’equinozio

Una perturbazione mette fine a caldo e sole. L’ultima volta che l’autunno è iniziato il 21 settembre risale a oltre mille anni fa e in questo secolo ricapiterà solo due volte. Gli equinozi fin dall’antichità hanno rappresentato un momento ‘mistico’, oltre che prettamente scientifico.

Sebbene le temperature dicano il contrario, l’estate termina ufficialmente oggi, almeno astronomicamente parlando. Oggi 23 settembre, infatti, è equinozio d’autunno. A settembre di ogni anno, il Sole attraversa l’equatore celeste e i raggi solari colpiscono perpendicolarmente l’asse di rotazione terrestre. Questo evento prende il nome in astronomia di equinozio d’autunno. Ecco perché il 23 settembre è l’equinozio d’autunno In astronomia, l’equinozio (dal latino æquinoctium, ovvero “notte uguale”) rappresenta il momento in cui il Sole splende direttamente sull’equatore. Ciò accade a marzo (equinozio di primavera) e a settembre (equinozio d’autunno). Sebbene sia conoscenza comune che il primo giorno di autunno sia sempre lo stesso, in realtà la data può cambiare ogni anno. Ciò dipende dal nostro calendario. La Terra impiega poco più di 365 giorni per completare una rivoluzione attorno al Sole. Tuttavia, il calendario gregoriano arrotonda fino a 365 giorni e non tiene conto dell’extra di 0,256 giorni. Le ore di scarto non le risentiamo sul calendario ma, in astronomia, fanno slittare o anticipare le date di equinozi e solstizi. Quest’anno l’equinozio d’autunno è il 23 settembre, scatterà alle 8,49 italiane. Nel 2024 sarà, invece, il 22 settembre. L’ultima volta che l’equinozio d’autunno si è verificato il 21 settembre risale a oltre mille anni fa, mentre è avvenuto il 24 nel 1931. In questo secolo, tuttavia, l’equinozio autunnale cadrà il 21 settembre per due volte: nel 2092 e nel 2096. Che cos’è un equinozio? L’asse terrestre è sempre inclinato di un angolo di circa 23,5 gradi rispetto all’eclittica, ossia il piano immaginario creato dal percorso della Terra intorno al Sole. Tuttavia, sebbene l’angolazione resti la stessa, l’orientamento dell’inclinazione cambia durante l’anno. In astronomia, l’equinozio è quel momento in cui i raggi del Sole colpiscono l’asse di rotazione della Terra perpendicolarmente. Accade in due momenti: noi dell’emisfero boreale a settembre sperimentiamo l’equinozio di autunno, a marzo quello di primavera. Viceversa avviene nell’emisfero australe. La parola ‘equinozio’ deriva dal latino ‘aequinoctium’, ‘notte uguale’. Anche se durante l’equinozio il giorno e la notte non sono esattamente uguali, il buio e luce possono essere entrambi molto vicini a 12 ore. L’equinozio tra cultura e tradizione L’equinozio coincide con molti eventi culturali, osservanze religiose e tradizioni. Antica Grecia. Nella mitologia greca, l’autunno è associato al ritorno della dea Persefone negli inferi per stare con il marito Ade. Veniva ritenuto un buon momento per mettere in atto rituali per la protezione e la sicurezza, nonché riflettere sui successi o i fallimenti dei mesi precedenti. Giappone. In Giappone ‘Higan’ è una settimana di festa osservata dalle scuole buddiste durante gli equinozi di settembre e marzo. Higan significa ‘l’altra sponda’ e si riferisce agli spiriti dei morti che raggiungono il Nirvana. È un momento per ricordare i morti visitando, pulendo e decorando le loro tombe. Entrambi gli equinozi sono feste nazionali fin dal periodo Meiji (1868-1912).  Mabon. Il giorno dell’equinozio d’autunno i neopagani celebrano il Mabon. Fa parte degli otto sabbat ed è una festa per onorare il raccolto e i frutti della terra, condividendoli con gli altri.  Stonehenge. Stonehenge è il fulcro dei misteri legati al solstizio e all’equinozio. Le pietre che lo compongono sono, infatti, allineate in corrispondenza dei punti in cui il Sole sorge in quei giorni. Per questo, è stato ipotizzato che il sito fosse un antico osservatorio astronomico. La perturbazione che mette fine a caldo e sole Una perturbazione mette fine all’alta pressione africana che ha consentito di mantenere bel tempo e temperature estive fino ad oggi. Proprio in concomitanza del 23 settembre, arriva il maltempo diffuso su tutta l’Italia, con fenomeni anche intensi e il calo delle temperature. E’ quanto annuncia Andrea Garbinato, responsabile redazione del sito www.iLMeteo.it. Dapprima dalla Spagna un nucleo instabile mediterraneo, già in transito, porterà ancora piogge e rovesci al Centro-Nord, in seguito un intenso fronte atlantico in discesa dalla Scozia rinvigorirà lo stesso maltempo con temporali anche più forti e qualche nevicata sull’arco alpino oltre i 2200 metri. Durante il weekend con la formazione della nuova perturbazione i fenomeni si estenderanno anche al Sud con rovesci forti. Nasce oggi Bruce Springsteen nato il 23 settembre del 1949 a Long Branch, Stati Uniti. Oggi Il rocker del New Jersey, meglio conosciuto come ‘The Boss’, compie 74 anni. Ha detto: “Qualcuno è nato sotto una buona stella, qualcun altro se la procura in qualche modo”.

Oggi scocca l'Equinozio e inizia l'Autunno: il significato astronomico ed  esoterico

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *