Oggi è il giorno di Padre Pio

San Giovanni Rotondo rende omaggio al Figlio di Pietrelcina

È il giorno di Padre Pio. Esattamente alle 2,30 di quel 23 settembre del 1968 l’umile frate rese la sua anima a Dio. Le ultime parole, raccolte con un brivido dai presenti, furono: Gesù Maria. Nient’altro dopo avere chiesto a un confratello di celebrare la Santa Messa per lui.
Mentre scrivo questa nota, San Giovanni Rotondo rende omaggio al Figlio di Pietrelcina con la veglia di preghiera esattamente ad un secolo dal suo ingresso nel paesino del Gargano, oggi una cittá piena di luce e di speranza. Una preghiera corale, ininterrotta esattamente come lui aveva insegnato alle migliaia di persone che andavano a visitarlo ieri, in questa vita terrena, e oggi si rivolgono a lui dopo il trapasso perchè interceda nei confronti del Cristo.
A San Giovanni è grande festa. Pellegrini da ogni dove, e da Genova è giunto il presidente della conferenza episcopale, il cardinale Bagnasco, per celebrare la solenne Messa per il Padre. Presente il vescovo di Manfredonia, mons. Castoro. Lo sguardo di tutti si rivolge a Casa Sollievo della Sofferenza, una mano tesa verso i malati.
A Enrico Medi, lo scienziato suo amico, che lo salutò dopo l’ultima Messa, Padre Pio disse: ciao Enrico, ci vediamo in Paradiso.

Rocco De Rosa

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *