AL LICEO ARTISTICO SAN LEUCIO TRE PREMI ALLA MOSTRA CONCORSO “DESIDERIO D’ARTE”

Sul podio più alto alla terza edizione della Mostra concorso “Desiderio d’Arte” promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, dal distretto Databenc e dall’Università “Federico II”. Primo premio, il premio speciale Edubba, per il lavoro “Uno scultore dimenticato, Onofrio Buccini”, realizzato dalla III F, con la guida del professore Michele Cicala che ha seguito anche Angela Vanacore della V G con “Rumori di casa” per la sezione scultura giunto al secondo posto, Lavinia Leonardi Donato della III E che ha meritato il secondo posto con “All’ombra di Avalos” per la sezione pittura, seguita dai docenti Michele D’Alterio e Massimiliano Mirabella. La mostra – concorso nasce per promuovere l’interesse dei giovani per l’arte e per la cultura. «Una fucina di talenti – dice Immacolata Nespoli, dirigente scolastica del Liceo Artistico “San Leucio” –  è la nostra scuola, a partire dalla ricerca delle innumerevoli forme che l’arte ha sperimentato nel tempo, la nostra didattica propone una sfida educativa capace di potenziare il senso artistico innato di ogni studentessa e studente e sviluppare, al contempo, le sue competenze cognitive e socio-emozionali. I linguaggi dei grandi artisti, punto di partenza del nostro lavoro, si mescolano alla libera espressione personale delle studentesse e degli studenti, guidati da un corpo docente preparato e motivato». Il premio Edubba è andato ad un lavoro realizzato sullo scultore Onofrio Buccini, poco conosciuto, di origini marcianisane che la III F ha voluto far riscoprire. «Il percorso che abbiamo immaginato – dicono all’unisono – prende in esame un personaggio particolare e poco conosciuto di fine Ottocento, che diventa protagonista sul territorio casertano e napoletano. Il tour parte dalla città di Caserta che è sede della nostra scuola, Liceo Artistico San Leucio e precisamente da Piazza Vanvitelli dove l’artista realizzò il monumento scultoreo dedicato alla figura dell’architetto Luigi Vanvitelli, autore della Reggia di Caserta. L’itinerario prosegue al cimitero di Casapulla, provincia di Caserta, dove possiamo ammirare il monumento commemorativo, ovvero un bassorilievo dedicato al musicista Pietro Musone qui sepolto. Ci rechiamo, poi, nella vicina cittadina di Marcianise, in Piazza Carità. Lì sorge una delle sculture più significative della sua produzione artistica, ovvero il Monumento alla Carità da cui prende nome la piazza. Il nostro tour virtuale termina nella città di Napoli dove l’artista realizzò un’opera raffigurante Partenope, simbolo dell’antica città». La mostra sarà visitabile nella Chiesa di Santa Maria della Colonna in via dei Tribunali 282, a Napoli, fino a sabato 4, dalle 10 alle 17.

La Dirigente Scolastica

Prof.ssa Immacolata Nespoli

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *