AL LICEO DEL GUSTO CAMPANO SI CONCLUDE LA FORMAZIONE CON ROSANNA MARZIALE

Giovedì 12 maggio meeting di cultura enogastronomica all’Istituto Professionale Ferraris di Caserta

Tavola rotonda con gli esperti del settore tra cui Manuel Lombardi presidente Coldiretti ed i rappresentanti delle eccellenze del territorio

                L’Istituto Professionale “Ferraris” di Caserta a indirizzo Alberghiero, tra le poche scuole superiori a essere state insignite dalla prestigiosa etichetta di “Liceo del Gusto Campano”, ha scelto una testimonial di eccezione, come la chef Rosanna Marziale, per far crescere e qualificare la formazione degli studenti che puntano a trovare un sicuro posto di lavoro nelle strutture della ricettività e della ristorazione in Italia ed in Europa. E l’apprendimento delle tecniche del comparto enogastronomico ha fatto, in quest’anno scolastico, riferimento alla “Carta Marziale” come uno specialistico libro di testo con i contenuti elaborati e spiegati dalla chef del ristorante Le Colonne.
               “La Carta Marziale, in qualità di supporto didattico nello stesso tempo teorico e pratico – spiega la Dirigente Scolastica dell’Istituto Ferraris Antonietta Tarantino – ci è sembrato uno strumento prezioso per fornire ai nostri allievi una opportunità formativa da vivere nelle aule e tra i fornelli con una professionista del settore, da tutti riconosciuta per i risultati ottenuti a livello nazionale e internazionale”.
          Da questi presupposti è nata l’iniziativa conclusiva del periodo di formazione organizzato dal prestigioso Istituto casertano con la consulenza di Rosanna Marziale, che culminerà giovedì 12 maggio nel meeting di cultura enogastronomica in programma alle ore 10 nella sala convegni del ”Ferraris”, dove, insieme a docenti, studenti, esperti, giornalisti, rappresentanti delle istituzioni si svolgerà uno stimolante confronto. Ai lavori, introdotti dalla Dirigente Scolastica Antonietta Tarantino e dalla chef Rosanna Marziale e moderati dal presidente dell’Associazione Stampa Michele De Simone, parteciperà, con testimonianze ed esperienze, un qualificato team di esperti in rappresentanza delle eccellenze enogastronomiche di Terra di Lavoro. Con il presidente della Coldiretti Manuel Lombardi, peraltro riscopritore del famoso “conciato romano” nel suo agriturismo di Castel di Sasso, al tavolo dei relatori si alterneranno Gennaro Testa dirigente del Consorzio Mozzarella di Bufala Campana Dop; Sasà Martucci della nota famiglia di pizzaioli che nel suo locale di via Vivaldi ha realizzato un restyling finalizzato alla sostenibilità ambientale (meno emissioni, no plastica, etc.); Maddalena Tessitore della “Dogana Golosa” tra le poche donne in Italia specialista nella cosiddetta “maturazione” delle carni; Marco Merola, ideatore della Pasticceria Contemporanea, tra gli innovatori del cake design; Paola Mustilli, proprietaria della omonima prestigiosa cantina sannita; e, infine, il giovanissimo Vincenzo De Caprio, peraltro ex allievo del Ferraris, attualmente nel team della pizzeria Il Monfortino, recente vincitore del prestigioso Trofeo Pulcinella, sezione giovani. Al termine degli interventi degli esperti, un vero e proprio “parterre de roi”, è previsto il question time con gli studenti del Ferraris che hanno tracciato la loro identità gastronomica insieme alla chef Rosanna Marziale.
                             L’organizzazione dell’evento, che si concluderà con una degustazione di prodotti tipici del territorio, è stata curata con il particolare impegno di Elisa Meo e Antonio Papale, ambedue docenti al Ferraris.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *