Alifana, comunità montana e ospedale di Piedimonte, Di Costanzo mette a punto il mini programma per il Matese

 

Non è il libro dei sogni ma un vero e proprio “mini programma”, quello che il neo consigliere regionale Angelo Di Costanzo si è imposto. «Ho estratto dall’ampio programma elettorale che avevo in mente di attuare fin dal 2010 se mi fossi insediato all’epoca delle consultazioni, i tre punti fondamentali per i quali, al momento, l’intero Alto Casertano è in attesa di avere risposte. Il trasporto, cercando di capire realmente lo stato di salute della nostra Ferrovia Alifana e tentando soprattutto di far si che la tratta che porta i treni nell’Alto Casertano, sia rinforzata. Poi bisogna necessariamente dare risposte ai nostri lavoratori delle Comunità Montane, in trepida attesa per la loro sorte lavorativa e non meritano quindi di essere abbandonati al loro destino. Su questo punto sarà mia premura interfacciarmi con l’assessore regionale Daniela Nugnes che tanto si è prodigata per risolvere l’impasse che queste famiglie stanno vivendo. Infine, ma non meno importante, la questione dell’ospedale di Piedimonte Matese. Tanto ha fatto il nostro deputato di riferimento sul territorio, on.le Carlo Sarro e tanto continuerà a fare per il nosocomio cittadino, che in alcune branche è una vera e propria eccellenza per l’intera provincia, basti pensare solo per citarne due, ai reparti di Ortopedia e Utic. Ma come ogni struttura perfettibile, fornirò il mio personalissimo apporto, nonchè l’impegno politico richiesto, affinché si possa essere tutti orgogliosi di annoverare una struttura ospedaliera funzionale e in grado di far fronte a tutti i tipi di emergenza. Ed anche su questo punto posso confidare nell’operato del nostro Commissario Provinciale on.le Sarro e sul presidente della Regione on.le Stefano Caldoro, che già ieri (sabato 20 settembre) con la firma del protocollo con la Diocesi e i Comuni colpiti dal sisma dello scorso dicembre e gennaio, ha manifestato massima disponibilità». Sicuramente si tratta di impegni che richiedono duro lavoro, ma Di Costanzo fin dal primo giorno del suo ingresso nel Consiglio Regionale, sta facendo la spola con Napoli per capitalizzare tutte le occasioni che la Regione offre per il nostro territorio.

Napoli, 21 settembre