Alifana, via libera dalla Regione ai fondi per l’ammodernamento della linea. Di Costanzo ringrazia Vetrella: il nostro progetto diventa realtà.

Via libera al potenziamento della linea ferroviaria Alifana. La Giunta Regionale della Campania ha approvato ieri, 21 progetti per una somma pari a 370 milioni di euro. Nel provvedimento figura anche il completamento dell’impianto ferrovia MetroCampania NordEst in cui rientra l’Alifana. Su proposta del presidente Stefano Caldoro e dell’assessore ai Trasporti e Viabilità Sergio Vetrella sono state approvate modifiche ed integrazioni all’atto aggiuntivo sull’Accordo di Programma Quadro “Sistemi di mobilità”. Con la delibera viene assicurata la copertura finanziaria di 12 interventi e approvata la riprogrammazione delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013 per ulteriori 9 interventi. Le misure in favore della linea ferroviaria che collega il comprensorio matesino con il resto della Regione, arrivano dopo un incontro avvenuto nei giorni scorsi proprio tra l’assessore Vetrella e il consigliere regionale di Forza Italia Angelo Di Costanzo che tanto ha spinto affinché quel progetto non venisse chiuso definitivamente in un cassetto. Ora i lavori sono stati resi esecutivi dalla Giunta e devono, “ope legis” essere completati. Il consigliere regionale Di Costanzo nel merito ha affermato: «La Ferrovia Alifana era una delle priorità di programma che il sottoscritto aveva intenzione di portare avanti con forza. Ringrazio l’assessore Sergio Vetrella per aver inserito quel progetto tra le priorità da realizzare. Ora si può finalmente dire che i lavori di riammodernamento alla tratta e il rinnovo del parco veicoli è realtà».
In dettaglio, saranno realizzati:
1) completamento della riqualificazione architettonica stazioni Madonnelle e Bartolo Longo;
2) completamento impianto ferrovia MetroCampania Nord-Est;
3) completamento primo lotto/primo stralcio nuova stazione di Baia ex Sepsa;
4) interventi per nuovo terminal di Grottaminarda;
5) lavori revisione vetture e vie di corsa Funicolare Montevergine;
6) adeguamento sismico e funzionale Funivia Faito;
7) messa in sicurezza e monitoraggio SS 268 “del Vesuvio”;
8) realizzazione progetto sistema trasporto intelligente;
9) demolizione pontili 1 e 2 e ricostruzione terminal per aliscafi porto Ischia;
10) adeguamento funzionale dell’approdo di Minori;
11) lavori ripavimentazione banchine porto commerciale Porto Ischia;
12) miglioramento sicurezza stradale SS 268 nei tratti chilometrici “0-7” e “19-27,2”.
Gli ulteriori 9 interventi riguardano:
1) parcheggio interscambio via Campana Tangenziale Napoli;
2) miglioramento accessibilità stazione San Giovanni a Teduccio;
3) completamento impianti e restyling stazioni Boscoreale e Boscotrecase;
4) completamento banchinamento molo porto Policastro Bussentino;
5) opere completamento raddoppio tratta Torre Annunziata – Castellammare ex Circumvesuviana;
6) interramento linea ferroviaria territorio Pompei;
7) tratta Piscinola – Aversa Centro;
8) bretella collegamento Soccavo – Mostra ferrovie Cumana e Circumflegrea e realizzazione stazione Parco San Paolo;
9) potenziamento Cumana tratta Dazio – Gerolomini – Cantieri.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *