Alta velocità, Esposito replica a D’Alessandro: fa confusione tra le risorse del governo e quelle regionali

«Le dichiarazioni di D’Alessandro testimoniano, ma non ce n’era bisogno, quale sia il modo di fare politica di Forza Italia fornendo una ricostruzione del tutto artefatta rispetto alle compensazioni legate ai lavori dell’alta velocità/capacità». Replica così Gaetano Esposito, presidente dell’associazione Democratici per Maddaloni alle accuse rivolte al candidato sindaco del centrosinistra Giuseppe Razzano all’indomani della visita del sottosegretario Umberto Del Basso De Caro. «I sessanta milioni di euro non sono legati al ristoro che deve dare il governo al Comune per i lavori, ma ad una richiesta che il Comune di Maddaloni ha effettuato a Regione Campania, sfruttando, giustamente, la possibilità di risorse aggiuntive che il parlamentino napoletano mette a disposizione – ha spiegato – rispetto, invece, ai contributi del governo sono 7,5 milioni di euro, i fondi destinati a Maddaloni, cioè il 2% del valore complessivo dell’opera. Come avrebbe potuto discutere Razzano con il sottosegretario di fondi che non sono di sua competenza? Le accuse di D’Alessandro devono, quindi essere lette o come scarsa conoscenza dei fatti, o come cattiva fede… In entrambi i casi un comportamento grave». Esposito, comunque, sottolinea come la coalizione Razzano non ha perso di vista i sessanta milioni di euro chiesti dal comune. «Abbiamo allertato i nostri quattro consiglieri regionali Graziano, Oliviero, Bosco e Zannini per verificare a che punto è la richiesta del comune – ha sottolineato – e per avere tempi certi rispetto allo stanziamento delle risorse aggiuntive».

Maddaloni, 5 giugno

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *