Amianto in strada in Casoria in via Vecchia comunale

E.M.P.A.
ENTE MEDITERRANEO PROTEZIONE ANIMALI
Croce d’oro
SEZIONE DI NAPOLI

Amianto in strada in Casoria in via Vecchia comunale. Il vero disastro ambientale è l’inciviltà!
Canne fumarie abbandonate vicino a colture in atto scoperte delle Guardie Zoofile EMPA in un luogo di periferia.
Viviamo nel mondo che ci meritiamo perché noi, e solo noi, siamo gli artefici dello schifo che ci circonda.
Uno dei segnali più evidenti di questa nostra predisposizione naturale è rappresentata dall’abbandono dei rifiuti. A oltre un decennio dall’avvento della raccolta differenziata, per molti avellinesi risulta ancora difficile capire in quale cassonetto buttare i propri rifiuti. Ma se ci avventuriamo nel mondo dello smaltimento degli ingombranti, la situazione assume connotati drammatici.
Tant’è che a girare per le campagne di Napoli e provincia, ci si imbatte in un po’ di tutto: si passa dalle carcasse delle lavatrici a quelle dei frigoriferi, pneumatici, a paraurti di macchine, dalle tazze dei bagni ai materassi a mobiletti di ogni sorta. Uno spettacolo quasi inquietante al quale assistiamo quasi ogni giorno, nei luoghi più impensabili.
Qualche giorno fa, a tal proposito, è arrivata una segnalazione alle Guardie giurate zoofile e ambientali di questa Associazione, di cani abbandonati in Casoria (NA) nei pressi della Via Vecchia Comunale. La Guardie intervenivano prontamente e si recavano sul posto dove, in luogo dei cani, trovavano una discarica a cielo aperto vicino a campi coltivati.
Impossibile non notarla: si trova in una strada, dove i contadini vanno a coltivare ortaggi che noi abitualmente consumiamo, di parallelepipedi di notevoli dimensioni, confezionati in maniera certosina con dei sacchi della spazzatura e del nastro adesivo. Evidentemente, chi ha gettato quegli oggetti, voleva assicurarsi che il suo contenuto restasse nascosto.
Trattandosi di spazzatura, nessuno tra i residenti della zona si è posto immediatamente il problema di cosa fossero, forse a causa del maltempo, la plastica nera si è aperta mostrando a tutti lo scempio nascosto fino a poco prima. Qualcuno ha ben pensato di abbandonare delle canne fumarie in amianto. Una piccola bomba ecologica lasciata lungo una strada qualunque, a marcire indisturbata sotto lo sguardo impotente dei residenti, che si sono ritrovati sotto casa quello che qualcuno, di certo in cattiva fede, ha allontanato dalla propria.
La questione è estremamente grave. Non bastasse l’Isochimica, che per decenni ha inquinato la nostra aria e fatto ammalare decine e decine di persone, c’è il tema di moltissimi prefabbricati che hanno il tetto in eternit. Insomma, un dramma senza fine. In virtù di tali scioccanti condizioni, il gesto di chi ha abbandonato quei parallelepipedi lungo la strada appare più odioso e grave. Eppure, niente e nessuno lo ha fermato. Le Guardie EMPA hanno come al solito fatto il proprio dovere segnalando alle Competenti Autorità la discarica per il conseguente bonifica e ripristino dell’equilibrio ambientale.
Per cui torniamo alla premessa: Viviamo nel mondo che ci meritiamo perché noi, e solo noi, siamo gli artefici dello schifo che ci circonda!

1

2

3

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *