Antibracconaggio liberati cardellni e lucherini deenut illegalmente

E.M.P.A.
ENTE MEDITERRANEO PROTEZIONE ANIMALI
Croce d’oro
SEZIONE DI NAPOPLI

CAIVANO (NA) Una denuncia per uccellagione e detenzione di fauna protetta operazione dei carabinieri e guardie E.M.P.A
Caivano (NA) Dopo alcune segnalazione anonime pervenute alla Compagnia Carabinieri di Casoria che in CAIVANO in via Po’ civico 14, erano detenuti sopra ad un attico animali protetti, i carabinieri di Afragola (NA) subito allertavano le Guardie Zoofile dell’E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali) per un sevizio congiunto, il personale operante si portava sul posto e si effettuava un controllo, risultava tutto veritiero gli esemplari presenti nelle gabbie che erano della specie: Carduelis Carduelis, e Lucherini famiglia di fringillidi. Un totale di 21 esemplari, Questa specie è altamente protetta e proprietà dello stato Italiano e ed vietata assolutamente la cattura e la detenzione, cosa che avviene quasi quotidianamente e solitamente per mezzo di reti, parlando di rete il bracconiere aveva impiantato sul lattico una vera è propria cattura con rete, per catturare qualsiasi tipo di fauna che sarebbe entrato nella rete, che con questa tecnica creano all’animale un’enorme stress in quanto sotto posti a comportamenti innaturali. Subito e scattato il sequestro di rito il cinquantasettenne è stato deferito all’ A.G. competente per il reato di illecita detenzione di specie protette e per uccellagione, in violazione delle leggi statale sulla caccia n. 157 del 1992.
In Caserma dopo circa 30 minuti si presentava il figlio del denunciato, dichiarando che la fauna rinvenuta era di sua proprietà, ha quel punto anche il figlio veniva deferito alla Autorità Giudiziaria, da un controllo effettuato il figlio risultava già recidivo di numerosi specifici reati.
Dopo tutti gli atti di riti la fauna veniva liberata in luogo adatto dove potranno finalmente continuare ad esseri liberi.
La cattura di questi animali è oramai un business enorme che fa circolare miglia e miglia di Euro solo in Campania, ed è tra le zoomafie, uno dei reati più diffusi.
Le guardie dell’E.M.P.A. oramai sono anni che si dedicano non solo a questo ma a tutti i reati contro gli animali, e che ogni giorno con le loro pattuglie controlleranno il territorio.
Il Capo Nucleo dell’ E.M.P.A. Giuseppe SALZANO ringrazia all’Arma dei Carabinieri in particolare il Capitano della Compagnia di Casoria IANNICCA Pierangelo sempre presente al contrasto degli illeciti relativi al mondo animale a cui tiene particolarmente

 

1

2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *