BAMBINO DI 5 ANNI ESCLUSO DALLA RECITA DI NATALE, SGAMBATO (PD) CHIEDE A MIUR E USR DI ANDARE A FONDO DELLA VICENDA

NON SI PUNTA UN DITO ACCUSATORIO SENZA CONOSCERE BENE I FATTI, LE AUTORITÀ PREPOSTE ASCOLTINO LA DIRIGENTE E L’INSEGNANTE.

“In una scuola privata ad Afragola, in provincia di Napoli, un bambino di 5 anni affetto da “iperattività regressa con deficit cognitivo e sospetto autismo” viene escluso dalla recita di Natale.

La madre denuncia l’accaduto, che peraltro apprende dalla chat dei genitori, e la motivazione addotta dalla maestra è che il bambino non parla e non riesce a stare in fila.

Non si punta un dito accusatorio senza conoscere bene i fatti. E proprio per questo sicuramente l’ufficio scolastico regionale, quale articolazione territoriale del Miur, o lo stesso Ministro ascolterà la dirigente e l’insegnante.

Insomma, bisogna andare a fondo in una vicenda seria. Nessun dubbio deve esserci nelle nostre scuole sul fatto che l’inclusione è un principio sacrosanto che deve concretizzarsi sempre, soprattutto nelle attività didattiche ludiche, di apertura alle famiglie e al territorio, come una recita natalizia”.

Lo dichiara Camilla Sgambato, responsabile nazionale Scuola del Pd.

Roma, 18.12.2019

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *