BARRIERE ARCHITETTONICHE DA RIMUOVERE, OK DALLA GIUNTA A PROGETTO DA 160MILA EURO. MARZO: “VERSO UN MODELLO PIÙ INCLUSIVO”

“L’abbattimento delle barriere architettoniche non è un’esigenza legata solo ad un obbligo normativo ma anche un dovere morale nei confronti delle persone con disabilità e, al contempo, un obiettivo da perseguire verso un modello di città più inclusivo”. A dichiararlo è l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Caserta, Massimiliano Marzo che ha proposto e fatto approvare dalla giunta lo studio di fattibilità tecnico ed economico per gli interventi mirati all’abbattimento delle barriere architettoniche sulle strade comunali.

Il progetto sarà finanziato con un contributo di 160mila euro del Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno, di cui l’amministrazione comunale è risultata beneficiaria. Gli interventi riguarderanno l’area tra piazza Matteotti, di via Turati e via Battistessa, prevedendo una serie di opere che consentiranno la messa in sicurezza dei marciapiedi e l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti.

“Le opere previste hanno come obiettivo – ha spiegato l’assessore Marzo –  l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti ed il rifacimento della pavimentazione ormai degradata dei marciapiedi. Abbiamo individuato una zona particolarmente frequentata che ha un assoluto bisogno di questi interventi, ma continueremo presto con progetti simili in altre aree della città. Accanto al lavoro quotidiano di rifacimento dei manti stradali e di riqualificazione della segnaletica orizzontale e verticale, proseguiamo nelle attività di programmazione e progettazione utili a migliorare il decoro e la vivibilità del capoluogo”.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *