Brancaccio promuove l’iniziativa fatta a Scampia – Derby Azzurri nel Cuore

Alle ore 11 in punto del 18 ottobre è proprio Antonella Leardi, mamma di Ciro Esposito, insieme al piccolo Vincenzo Pascarella, a battere il calcio d’inizio della partita. Madrina dell’evento Anna Tatangelo. A fare da cornice all’evento lo stadio comunale di via Ugo Pratt in Scampia dove si è tenuta la prima edizione del Derby Azzurri nel Cuore, una manifestazione di calcio e spettacolo.
Tale evento ha visto la partecipazione di attori e cantanti in maglia azzurra contro politici di destra, centro e sinistra in maglia rossa intervenuti a titolo gratuito. Sono tutti scesi in campo mettendo da parte la rivalità ideologica per combattere fortemente qualsiasi tipo di violenza sulle donne e per l’assistenza e l’inclusione sociale dei ragazzi diversamente abili. Per violenza sulle donne s’intende tutto ciò che comporta sopraffazione, non solo fisica ma anche psichica sessuale ed economica.
Diecimila euro sono stati devoluti interamente alle associazioni “la forza delle donne” presieduta da Elisa Russo e “Nives Onlus” presieduta da Roberta Scognamiglio. L’organizzazione è stata curata da Gambusiness Eventi con il patron Marco Scala che sottolinea il duro ma piacevole lavoro di organizzazione che si è dovuto tenere nei mesi precedenti affinché tutti i presenti potessero godere di questa bella e importante iniziativa. Era presente anche Brancaccio Francesco, Vice Segretario provinciale del Npsi di Terra di Lavoro che definisce tale evento di grande importanza sotto il punto di vista politico sociale – le istituzioni e le associazioni sul territorio hanno valorizzato ancor più il territorio di Scampia organizzando, momenti di aggregazione come questo indistintamente dal colore politico e soprattutto a costo zerosolo con patrocini morali. Scampia, definita da sempre “territorio difficile” non deve essere ricordata solo per episodi di cronaca ma anche e soprattutto per quello che di buono e bello hanno e possono offrire gli abitanti di questa zona. Numerosi, infatti, sono accorsi al primo derby azzurri nel cuore. Gli spalti dello stadio erano gremiti soprattutto da giovani, studenti e fans che hanno dimostrato la vera voglia di riscatto di un territorio affermando che Scampia non è solo Terra di Gomorra ma soprattutto terra solidale. Tra i personaggi dello spettacolo presentati magistralmente da Gabriele Blair (Attore e Presentatore) e coordinati dal direttore musicale Checco D’Alessio e dal direttore artistico Gaetano De Martino figurano: il cantante Gianluca Capozzi, gli attori Gianluca Di Gennaro e Vincenzo Messina, la campionessa mondiale di tiro con l’arco Anna Carrasco, opinionista Rai Idris Sanneh , Cristiano e il professore Fischetti del cast made in sud, Diego junior Maradona, Antonio Fogliano,
Manuel Foria che ha cantato Noi Vogliamo Vivere accompagnato per l’occasione dalla ballerina Felicia Gisondi, Ludo Mister Hide, il cast dell’oro di Scampia con Gianni Maddaloni e tanti altri.

Brancaccio Francesco
V.Commisario p.le NPSI

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *