BUON LUNEDI’.

BUONA GIORNATA CON LA CITTA’ DI COPENAGHEN, CAPITALE DELLA DANIMARCA.

Cose da fare e vedere a Copenaghen.

Copenhagen

Copenaghen è una città ricca di sorprese e di contraddizioni: innovazione e tradizione, design ultra moderno e palazzi antichi, atmosfere tranquille e serate mondane, tutto nella stessa metropoli. Passeggiando per le strade di Copenaghen scoprirete i suoi edifici storici, le sue strade antiche, i suoi meravigliosi musei e gallerie d’arte, gli splendidi giardini di Tivoli e la residenza monarchica più antica del mondo.

La capitale danese è un vero e proprio museo all’aperto vibrante di vita, sempre al passo con i tempi e con le ultime tendenze nell’ambito della moda, del design e dell’architettura. La cura e il rispetto che i danesi hanno per la loro capitale vi stupirà: pensate che il porto di Copenaghen è talmente pulito che potreste anche tuffarvici! Vi proponiamo le 10 cose che dovete assolutamente vedere di Copenaghen per scoprire il suo fascino e le sue irresistibili attrazioni.

La Sirenetta di Copenaghen

Eccola lì, adagiata su una sorta di scoglio, la Sirenetta di Copenaghen appare piuttosto annoiata nonostante le numerose visite che riceve ogni giorno, anzi gira la faccia verso il mare, come a voler esprimere una profonda nostalgia verso la sua dimora naturale.

La Sirenetta di Copenhagen
La Sirenetta di Copenhagen

La Sirenetta è la più celebre attrazione turistica di tutta la Danimarca e si trova sul lungomare della città. L’autore danese Hans Christian Andersen scrisse la favola La Sirenetta nel 1837. Nel 1909, Carl Jacobs (mecenate e proprietario della birra Carlsberg), profondamente colpito dalla tragica storia d’amore rappresentata nel balletto “La Sirenetta”, commissionò allo scultore Eriksen una statua della sirenetta per abbellire il porto della città.

Il canale di Nyhavn a Copenaghen

Tra i posti più affascinanti di Copenaghen c’è sicuramente il pittoresco canale di Nyhavn, la zona del vecchio porto della città, da sempre rifugio di marinai e scrittori, compreso Andersen che qui abitò per circa venti anni (ai civici 20, 67 e 18). Porto commerciale attivo fino al 1950, oggi “il Porto Nuovo” è il quartiere a più alta frequentazione turistica di Copenaghen.

Il Canale di Nyhavn a Copenaghen
Il Canale di Nyhavn a Copenaghen

Oggi Nyhavn è un luogo alla moda con i suoi innumerevoli locali, ideali per la pausa pranzo, una birra pomeridiana, o una cena romantica. Non a caso, il canale è anche definito “il più grande bar della Scandinavia“. E’ un piacevole punto di ritrovo, soprattutto nelle sere d’estate, dei giovani abitanti di Copenaghen, è un’irrinunciabile passeggiata per i turisti .

Il quartiere Christiania a Copenaghen

Nel bel centro di Copenaghen, sull’isola Amager, nel quartiere di Christianshaven viveva l’ultima comunità hippie d’Europa, un sogno cominciato agli inizi degli anni ’70 e che, per 40 anni, è sempre stato sotto attacco dei governi di centro – destra desiderosi della “normalizzazione” della cittadella autogestita.

Christiania a Copenaghen
Christiania a Copenaghen

O, per dirla come pensano i christianiti, dello “sgombero“, che consentirebbe poi ai costruttori danesi di abbattere gli attuali edifici colorati da eclettici graffiti per edificare abitazioni di lusso che gli abitanti della free town non possono di certo permettersi. Intanto, gli abitanti del quartiere portano avanti una strenua resistenza e Christiania, al momento, è ancora lì.

Palazzo Reale di Amalienborg a Copenaghen

Amalienborg è un castello reale a tutti gli effetti, anche se non ha torri e guglie. Il Palazzo Reale di Amalienborg è la residenza invernale della regina ed è anche la sede del famoso balcone, che avrete sicuramente visto in qualche telegiornale o su qualche rivista, dal quale la famiglia reale saluta la gente in strada.

Palazzo Reale di Amalienborg a Copenhagen
Palazzo Reale di Amalienborg a Copenhagen

Anche se il castello è costantemente frequentato dalla coppia reale, avrete comunque la possibilità di visitare alcune delle sontuose ed eleganti camere reali che il re e la regina non usano quotidianamente.

Parco Tivoli a Copenaghen

Tivoli è il più antico parco di divertimenti del mondo, dove storia e tradizione si intrecciano costantemente. Il favoloso parco Giardino di Tivoli è un importante punto d’incontro per la gente del posto: famiglie con bambini, uomini d’affari in pausa pranzo, giovani che prendono parte ai concerti e anziani che passeggiano.

Parco Tivoli a Copenaghen
Parco Tivoli a Copenaghen

Quando sarete nei Giardini di Tivoli e vederete i fuochi d’artificio, sentirete il profumo dei fiori e le note della musica rock, vorrà dire che a Copenaghen è proprio arrivata l’estate! Se invece volete provare l’ebbrezza delle attrazioni potrete salire sulle strazianti montagne russe Deamon o fare un giro rilassante su delle piccole imbarcazioni.

Il Castello di Kronborg a Copenaghen

Il meraviglioso Castello di Kronborg a Elsinore, a 10 minuti di treno da Copenaghen, è uno dei più importanti castelli rinascimentali del Nord Europa. Conosciuto in tutto il mondo per l’Amleto di Shakespeare, questo castello ogni anno è visitato da circa 200.000 persone, tra danesi e turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Il Castello di Kronborg a Copenaghen
Il Castello di Kronborg a Copenaghen

Nel 1580 re Federico II commissionò, insieme ad altri 113 re danesi, la manifattura di ben 40 arazzi che attualmente sono esposti in una delle sale del castello. I bambini non si annoieranno grazie all’opuscolo di Kronborg, fatto su misura per i più piccoli, ricco di puzzle e quiz sul castello. Per tutte le età invece la bellezza e la sontuosità della sala da ballo e una visita negli oscuri sotterranei dove si trova la statua dell’eroe nazionale Holger Danske: la leggenda dice che in caso di pericolo la figura di pietra dell’eroe si trasformerà in carne ed ossa per soccorrere la patria.

Museo Nazionale di Copenaghen

Adulti e bambini potranno fare un tuffo nella storia del regno danese con una visita al Museo Nazionale di Copenaghen, attraverso una vivace rappresentazione degli avvenimenti storici basata su giochi di luce e suoni, all’interno del palazzo costruito originariamente per il re Federico V.

Un viaggio nel tempo che parte da una concezione pagano-mistica della preistoria, passa attraverso i secoli medievali ed arriva fino alle opere dell’arte contemporanea. Potrete dare un’occhiata al corpo imbalsamato della giovane Egtved o ascoltare i discorsi dello scrittore e critico danese Georg Brandes. Anche se il Museo Nazionale è ispirato principalmente alla storia della Danimarca, a volte si possono trovare anche delle mostre temporanee sulla storia di luoghi esotici come la Groenlandia e l’America Latina.

Se non avete molto tempo a disposizione, potrete usufruire di una veloce guida fai da te che vi offrirà una panoramica dei 10.000 oggetti più significativi del museo in una sola ora.

La Torre Circolare di Copenaghen

La Torre Circolare di Copenaghen, o Round Tower, è il più antico osservatorio funzionante in Europa: da qui le stelle sono state guardate e studiate sin dal 1642. Quando Cristiano IV costruì la torre, la Danimarca era molto famosa per le scoperte astronomiche dell’ingegnoso astronomo Tycho Brahe.

La Torre Circolare di Copenaghen
La Torre Circolare di Copenaghen

Quando Brahe morì nel 1601, il re decise di continuare le sue ricerche proprio all’interno della torre. Attualmente la torre circolare è ancora molto frequentata da astrofili e turisti curiosi: pensate che l’osservatorio è circondato da una piattaforma esterna da cui si ha una magnifica vista della parte vecchia di Copenaghen. Dovrete farne di strada a piedi per arrivare fino alla piattaforma ma vi assicuriamo che ne vale la pena! L’osservatorio pubblico così come lo vedete ora è stato costruito nel 1929 e da qui è possibile vedere i movimenti dei corpi celesti attraverso il telescopio.

Cosa comprare a Copenaghen

La capitale del design e dell’innovazione come può non soddisfare la vostra voglia di shopping? Sebben Stroget, la principale via pedonale di Copenaghen, è ricca dei più bei negozi di design internazionale, ma le compere più ricercate ed esclusive le farete lungo i vicoli e i vicoletti della città. E’ proprio nelle strade laterali e meno in vista che troverete le boutique più particolari ed originali dove avrete il piacere di vedere vestiti unici nel loro genere, ma non solo: grandi magazzini, negozi di design e di arredamento, mercati delle pulci e negozietti di souvenir sono situati in ogni angolo della città. Girate per i più frequentati quartieri della città danese come Osterbro, Vesterbro e Norrebro e non sarà difficile trovare i negozietti giusti per voi: attenti solo a conservare i soldi per tornare a casa!

Uscire la sera a Copenaghen

Copenaghen è ricca di caffè e bar tradizionali o molto trendy, situati in caratteristiche cantine e in pittoreschi edifici storici. Qui potrete bere cocktail, mangiare le tipiche polpettine danesi o gli smørrebrød, gustosi sandwich, fino a tardi: molti di questi locali il venerdì e il sabato si trasformano in veri e propri club animati da dj. Vesterbo è il quartiere di Copenaghen più creativo ed artistico in cui sono presenti molte discoteche in cui potrete scatenarvi e divertirvi. Le discoteche e i club di Copenaghen di solito non restano aperti dopo la mezzanotte, perché la gente preferisce uscire in serata per mangiare e bere qualcosa.

Cosa mangiare a Copenaghen

Cosa mangiare a Copenaghen
Cosa mangiare a Copenaghen

Molte sono le locande e i ristoranti mondani, eleganti, ultra moderni o più tradizionali e familiari, in cui assaggiare la cucina danese, che è un mix di sapori antichi, lontani ma anche innovativi. La cucina danese è fortemente contaminata dalle influenze della gastronomia francese senza rinunciare però ai sapori tipicamente nordici: il risultato è una cucina ricca e gustosa che si farà molto amare (anche troppo!), dai vostri palati.

Dove dormire a Copenaghen

HCopenaghen non è una città particolarmente economica, ma possiede così tanti alberghi, appartamenti, ostelli e campeggi che non sarà un problema trovare la struttura ricettiva adeguata alle vostre esigenze.

Dove dormire a Copenaghen
Dove dormire a Copenaghen

A Copenaghen potrete dormire in un magazzino del Settecento totalmente messo a nuovo o in alberghi di ultima generazione progettati dai più importanti architetti danesi. Se preferite le atmosfere più tranquille, in campagna troverete dei deliziosi alberghetti o dei caratteristici hotel a conduzione familiare. Tutte le strutture ricettive danesi si contraddistinguono per la loro ospitalità e accoglienza e vanno da una a cinque stelle, in base ai servizi che offrono. Se siete alla ricerca di qualcosa di più economico, ostelli e campeggi ben collegati al centro della città non mancano. Non vi resta che scegliere dove dormire e partire per l’avventura danese!icipo significa trovare poco o niente e dover pagare cifre molto alte per camere non di lusso.


0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *