Buon Martedì

Buongiorno a tutti. Oggi vi propongo una grandissima artista Naif, Claudia Vecchiarelli ed alcuni dei suoi bellissimi dipinti.

Data di nascita: 07/11/1978 – Residenza: Sinalunga – SI – Claudia Vecchiarelli é stata e rimane una piccola grande donna, con un grande cuore e un amore per le persone e per gli animali. Tutti ricordano il suo dolce e sereno sorriso ed è così che rimane nei nostri pensieri.

Purtroppo dopo una lunga malattia, il 17 settembre del 2009 è deceduta lasciando un vuoto incolmabile.  Scrivere qualche riga e inserire qualche sua opera fa si che la sua arte la renda viva ai nostri occhi.

Claudia Vecchiarelli è nata a Schwabmünchen (Germania) il 07-11-78. Sin da bambina coltivava l’amore per l’ arte. La sua grande passione era la scultura del cuoio (cesellatura). Questa tecnica fonda le sue radici in Egitto. solo con i popoli Arabi acquista grande valore e divenendo oggetto d’arte. con l’occupazione della Spagna gli Arabi importano non solo la loro coltura ma anche i loro mestieri. Gli Spagnoli a loro volta portano l’arte del cuoio in America, dove i Messicani e poi gli Americani ne perfezionano la tecnica per farne oggetti artistici di uso comune. Cinturoni e cintole alla cowboy, fondine per pistole, finimenti per cavalli, cintole, borse, portafogli ecc. L’arte della scultura del cuoio sta scomparendo perché poco conosciuta ma anche poco pubblicizzata.
Claudia, oltre ad essere specializzata sulla scultura di paesaggi in cuoio, era anche una brava pittrice naif. Dipingeva paesaggi della campagna Toscana e dell’Umbria. La pittura naif rientra nella tradizione artistica italiana contemporanea. Questa corrente artistica è stata classificata come arte contadina che e indice d’ingenuità e semplicità, un’arte esente da nozioni e studi artistici, priva di regole prospettiche, un’arte tendenzialmente elementare come si intuisce dal termine Francese “naif o Naive”. L’artista naif non segue le comuni regole pittoriche e lo si nota per le assenze di proporzioni tra soggetti, le pennellate decise e i colori vivaci creano una distintiva capacità espressiva di grande spessore poetico. Anche se l’arte naif non ha mai ricevuto un riconoscimento ufficiale da parte dei mas-media, lo ha senz’altro ricevuto da parte di amatori illuminati, attratti da quest’arte ingenua ma ricca di espressività e di colori.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *