BUON MERCOLEDI’.

BUONA GIORNATA CON IL DIPINTO “ADORAZIONE DEI PASTORI” DI HUGO VAN DER GOES.

Adorazione dei pastori di Hugo van der Goes.

Adorazione dei pastori di Hugo van der Goes
Adorazione dei pastori di Hugo van der Goes

È il pannello centrale dello straordinario Trittico Portinari, l’opera più famosa dell’autore, e la stella della collezione di pittura fiamminga di proprietà della Galleria degli Uffizi.

Dipinto a Bruges per conto di Tommaso Portinari e inviato a Firenze, la sua influenza sui pittori italiani fu straordinaria.

Questo trittico aprì una finestra sull’arte del fiammigo ai pittori toscani. Boticelli, Filippino Lippi, Domenico Ghirlandaio e Leonardo da Vinci, erano imbevuti della bellezza romanzesca dell’unica immagine documentata del pittore fiammingo.

Il tavolo presenta come figura centrale una dolce Vergine Maria, vestita in modo molto più semplice degli angeli inginocchiati davanti al Bambino, coperti da strati pieni di broccati. Abbiamo già visto questa distinzione di vestiti nell’Annunciazione di Van der Weyden, una delle sue chiare influenze.

Gesù nudo sul pavimento, circondato da sua madre e un buon numero di angeli, tutti idealizzati in stile fiammingo, mentre i pastori e San Giuseppe si presentano con volti più realistici.
Sullo sfondo, dietro l’architettura dalle reminiscenze gotiche, appare il paesaggio fiammingo, che si estende nelle tavole laterali dedicate ai committenti.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *