Canile, Tresca contro Cicia: non permetteremo a nessuno di gettare ombre sull’operato dei volontari per nascondere le inadempienze del Comune

«Non permetteremo a nessuno di gettare ombre sull’operato dei volontari per spostare l’attenzione dalle inadempienze del Comune nella gestione del canile». Categorico è il consigliere del Pd Enrico Tresca nel commentare l’interrogazione presentata dalla consigliera di Forza Italia Lucrezia Cicia. «Quest’amministrazione ha sempre dimostrato un disinteresse rispetto alle problematiche del canile ed è solo grazie all’operato del Partito democratico che sono stati prodotti degli atti amministrativi a tutela della struttura – ha spiegato Tresca – l’esecutivo Del Gaudio, all’atto del suo insediamento ha letteralmente azzerato i fondi per la gestione del canile, dimenticando di trovarsi di fronte ad un servizio che viene classificato come essenziale, indispensabile nell’azione di contrasto al randagismo. E’ solo grazie al Pd che sono stati appostati dei soldi nel precedente bilancio. Non dobbiamo dimenticare, poi che, appena due settimane fa, questa maggioranza ha bocciato un nostro emendamento con il quale chiedevamo di destinare 35mila € alla struttura, somma che non avremmo, tra l’altro sottratto ad alcun settore. Ad onor del vero, la consigliera Cicia ha votato a favore del nostro emendamento, quindi con una posizione personale e non politica della maggioranza». Tresca ribadisce come i volontari svolgano una funzione di controllo centrale all’interno del canile. «E’ necessario, però, che si faccia chiarezza sulla gestione dei flussi finanziari al canile – ha spiegato – mettendo in evidenza le tante inadempienze dell’ente. Non si può gettare la croce addosso a chi, in maniera disinteressata, opera nell’interesse della comunità per nascondere le proprie responsabilità».

Caserta, 1 novembre

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *