Capodrise, Crescente eletto nell’Ato Rifiuti: «Positivo per l’intera città»

 2

 

CAPODRISE. «L’elezione del sindaco Angelo Crescente a delegato dell’Ato Caserta è una notizia positiva per l’intera città di Capodrise». Lo dichiara Giuseppe Montebuglio, capogruppo consiliare di “Patto per Capodrise”. Agli Ambiti territoriali ottimali, organi istituiti dalla Regione, sarà affidata la gestione dei rifiuti in Campania. Con la legge 14 del 2016, al Regione ha abrogato il quadro delle norme vigenti in tema di gestione, trasformazione, riutilizzo dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati. E il nuovo articolato pone una serie di ambiziosi obiettivi in capo ai Comuni e gli enti di Ambito. «Siamo entrando – aggiunge Montebuglio – in una fase nuova della gestione dei rifiuti e la presenza nell’Ato di un amministratore come Crescente, il primo sindaco ad aver abbandonato il vecchio Cub, sarà fonte di tutela per la città che governa e per i Comuni limitrofi. Spiace che la sua candidatura, vissuta con spirito di servizio e senso di responsabilità, sia stata interpretata secondo i vecchi schemi della contrapposizione politica, che proprio enti come l’Ato suggeriscono di superare. Crescente non è “uomo di parte” e chi lo conosce bene sa che è così. Oltretutto, la maggioranza che lo sostiene è figlia di una lista civica che ospita tante sensibilità politiche, dove a nessuno è chiesto di rinunciare alla propria storia. Anzi, la diversità è vissuta come una ricchezza. Non abbiamo mai creduto al miope e muscolare conflitto ideologico tra destra e sinistra, categorie ormai superate. Quel che conta – conclude Montebuglio – è avere un unico orizzonte programmatico e voglia di fare».

 

Capodrise,  7 febbraio 2017

 

Ufficio stampa e comunicazione

#PattoPerCapodrise

 

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *