Casalnuovo: Pattugliamento sul territorio delle Guardie Zoofile E.M.P.A.

E.M.P.A.
ENTE MEDITERRANEO PROTEZIONE ANIMALI
Croce d’oro
SEZIONE DI NAPOPLI

14 GENNAIO 2016

Casalnuovo di Napoli, non si arresta il pattugliamento sul territorio delle Guardie Zoofile E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali), che da anni sono impegnate oltre che a reprimere i reati su gli animali è molto attiva e sensibile sulle problematiche ambientali.
Questa volta le Guardie hanno perlustrato gran parte del territorio Casalnuovese ed hanno trovato uno scenario che si potrebbe definire, quasi apocalittico.
Hanno percorso la Via Prolungamento Saggese che è una strada al confine con il territorio di altri 2 paesi, anch’essi flagellati dai problemi Ambientali: cioè Pomigliano d’Arco e Acerra, e si sono imbattuti in una strada che è diventata un’unica grossa, enorme discarica al cielo aperto.
Le discariche con accumuli di materiale di ogni genere, amianto, carcasse di auto “probabilmente rubate”, materiali di risulta, e ogni altro tipo di rifiuto non si riescono più a contare.
Queste masse di materiali di scarto di ogni genere vengono prontamente incendiate, creando così roghi tossici, roghi che con le loro esalazioni rendono l’aria della zona e non solo, irrespirabile. Da notare che in zona vi sono molte abitazioni e colture in atto, colture di cibo che troviamo ogni giorno sulle nostre tavole.
Al ridosso dei lagni la situazione peggiora di giorno in giorno, su questa situazione, oramai a conoscenza di tutti è intervenuto anche il noto giornalista Tv Luca Abete di Striscia La Notizia, ma pur portando alla ribalta il problema, a nulla è valso lo sforzo per trovare una soluzione.
Le Guardie hanno ascoltato anche le testimonianze di alcuni cittadini che oramai convivono con questo scempio, i quali ci hanno comunicato che numerose volte nell’arco del mese vengono a scaricare i rifiuti, anche a ridosso dei campi coltivati, gli stessi hanno provato anche a denunciare.
Sono state effettuate di verse segnalazioni nella giornata allo SMA Campania, che prontamente ci ha contattato per verificare la problematica.
Con la speranza che il problema venga risolto, le Guardie continueranno a pattugliare tutta la zona e non solo, nella speranza che questo fenomeno, diventi solo un ricordo.

1
2

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *