Cascate dell’Iguazú

Situate tra il Brasile e l’Argentina, le “Cataratas del Iguazú” sono un insieme di 275 cascate che raggiungono un’altezza di 80 metri, dando vita a uno dei più straordinari spettacoli della natura.

Selezionata come una delle Sette Meraviglie Naturali del Mondo, queste cascate danno vita a un meraviglioso paesaggio capace di commuovere qualsiasi visitatore grazie alla loro bellezza selvaggia.

Due paesi: Argentina e Brasile

Parque Nacional Iguazú, in Argentina

Il lato argentino accogliel’80% delle cascate ed è uno dei più apprezzati, anche se il suo vicino brasiliano non ha nulla da invidiargli.

Il miglior punto di partenza per visitare il lato argentino è Puerto Iguazú, una graziosa località situata a 23 chilometi dalle cascate.

  • Giro in barca: Una delle attività più impressionanti è il giro in barca sul fiume Iguazú, in cui la barca passa sotto le imponenti cascate.
  • Garganta del Diablo: È la cascata più alta, che si può contemplare a pochi metri di distanza.
  • Coati​: Il parco è pieno di questi buffi animalii, che circondano i bar e i ristoranti per rubare cibo ai turisti meno accorti.
  • Passeggiate al chiaro di luna:Nelle notti di luna piena, le cascatesi vestono di una luce scintillante. La luna piena dura 5 giorni al mese e i più fortunati possono godere di viste straordinarie.  

Parque Nacional do Iguaçú, in Brasile

Con soltantoil 20% delle cascatenel suo territorio, la parte brasiliana propone delle viste impressionanti, come quelle del lato argentino, grazie alla natura selvaggia che avvolge le sue acque turbolenti.

Il punto di partenza per scoprire il lato brasiliano è Foz do Iguaçu, località situata al confine fra Brasile, Paraguay e Argentina.

  • Giro in elicottero: Sorvolare le cascate è un’esperienza unica, soprattutto per coloro che non hanno mai volato in elicottero. Tuttavia, il modo migliore di “sentire” le cascate, è oggettivamente un giro in barca.
  • Giro in barca: Anche qui, come nel lato argentino, è possibile fare un giro in barca per contemplare l’immensità delle cascate più da vicino. 
  • Safari: Un itinerario nel parco, in compagnia di una delle guide, è un’attività perfetta per conoscere gli animali che si nascondono fra la vegetazione rigogliosa.

Un’altra visita interessante, non lontano da Foz do Iguaçu, è la Diga di Itaipú, la seconda centrale idroelettrica del mondo dopo la Diga delle Tre Gole in China. È possibile realizzare un tour per conoscere le sue installazioni.

Come si raggiungono le Cascate dell’Iguazú?

La grande distanza che separa Buenos Aires dalle Cascate dell’Iguazú (1.400 chilometri) rende necessario raggiungerle in aereo. Il viaggio fino all’Aeroporto Internazionale di Puerto Iguazú è di meno di due ore e il prezzo dei biglietti d’andata e ritorno è di circa 300€.

Arrivati a Puerto Iguazú, potrete raggiungere le cascate in auto, in taxi o in autobus. Potete anche prenotare un’escursione privata alle Cascate dell’Iguazú in partenza da Buenos Aires, un’opzione meno economica ma molto più comoda. 

ALCUNE FOTO

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *