Caserta – Autori a confronto nella musica sacra: B. Marcello e N. Fago

Sabato 22 Novembre 2014, ore 19.00 Caserta, Chiesa di San Benedetto

Ad eseguire sarà la Cappella Vocale e Strumentale “I Musici di Corte”, con un organico solistico composto da Paola Reccia e Maria Cristina D’Abrosca (soprani), Annamaria Natale (contralto), Marco Viola (tenore), Pietro Di Lorenzo (basso, organo e clavicembalo).

Ingresso libero.

Programma dettagliato del concerto e scheda storica del monumento sul sito:www.assodur.altervista.org.

Il concerto fa rivivere (per la durata di circa un’ora) mondi musicali entrambi dimenticati ma radicalmente diversi, quasi opposti, distanti geograficamente, socialmente, culturalmente, posti l’uno di fronte (o forse contro) all’altro, eppure contemporanei perché sviluppati tra fine Seicento e primi tre decenni del Settecento. Benedetto Marcello nacque a Venezia (capitale europea della cultura e della musica), fu nobile, uomo di governo, colto, musico per diletto, acerrimo critico dello stile melodrammatico dell’epoca e degli eccessi commerciali e spettacolari ed esso legati (diffusi anche grazie all’attività vivaldiana). Nicola Fago, di famiglia borghese nacque e studiò a Taranto (centro periferico del Regno) per diventare e musicista per mestiere, raggiunse già adulto la capitale Napoli con la vocazione per la didattica ma con una produzione musicale che ebbe esperienze anche nel melodramma. Quindi, l’ascolto propone da un lato (Marcello) uno stile severo, controllato, per certi versi, arcaico, ispirato ma un po’ pedante. Dall’altro, (Fago) una scrittura, fluida, scorrevole, galante, attenta ai gusti del mercato ma mai superficiale, di altissimo rilievo nel panorama del viceregno austriaco meridionale. Il tutto a confronto nella musica sacra e con brani poco noti (Marcello) o inediti (Fago), tutti bellissimi e di facile ascolto anche per i neofiti. In particolare, alcuni dei salmi di Fago saranno presentati in prima moderna assoluta e costituiranno il XXI “Quaderno di musica antica” dell’Ass. Cult. “Francesco Durante” (che sarà pubblicato a breve sul sito, dove sono già disponibili gratuitamente gli altri venti numeri).

Il concerto è ospitato nella chiesa di San Benedetto abate in Caserta, recentemente restaurata e riaperta al culto, millenario luogo di culto, scrigno di preziose memorie storiche della città e di interessanti opere d’arte, tra tutte il dipinto con la Madonna e i Santi, opera attribuita ad Agostino Pussé e commissionata dagli Acquaviva, principi di Caserta.

Il ciclo “…dove la musica incontra il suo tempo”, XIII edizione, è promosso dall’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” e dall’Associazione Culturale “Francesco Durante” in collaborazione con Associazioni ed Enti delle province di Caserta e Benevento e proseguirà fino al 31 Marzo 2015.

Programma (in corso di definizione) sul sito: www.assodur.altervista.org.
Il concerto di Sabato 22 Novembre è organizzato con la collaborazione logistica e grazie all’ospitalità della Parrocchia di San Benedetto in Caserta, in occasione della ricorrenza della festività di Santa Cecilia, assurta a patrona dei musicisti e della musica dai primi del 1500 (ma in virtù di una errata lettura del Passio della santa!).

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *