Castelvolturno: oggi fase regionale dei campionati studenteschi di canoa 2016

Grande evento sportivo per canoisti delle categorie Ragazzi, Cadetti, Allievi e Juniores. In gara le rappresentanze degli Istituti capuani Falco, Federico II, Garofano e Pizzi

CASTELVOLTURNO (Raffaele Raimondo) – Programmata per oggi, 19 maggio, una bella competizione sportiva: si tratta della fase regionale dei Campionati studenteschi di Canoa 2016. Protagoniste le rappresentanze degli Istituti capuani “Falco”, “Federico II”, “Garofano” e “Pizzi” che in precedenza già si sono allenate nel laghetto che costeggia il villaggio turistico Plana Resort di Via Mezzagni dove stamane si svolgeranno le attesissime gare aperte a 4 categorie : ragazzi/e (nati nel 2004 oppure nel 2005 se studenti in anticipo scolastico); cadetti/e (anni 2002-2003) allievi/e (2001-2000-1999) e juniores m/f (1998-1997). E’ data comunque facoltà ad ogni Istituto di prender parte al campionato sia con una sola squadra mista (2m+2f) sia con una unica maschile e/o femminile. Ciascuna istituzione scolastica potrà gareggiare anche con una seconda squadra maschile e/o femminile. In programma anche gare individuali. Le imbarcazioni, di tipo amatoriale, saranno fornite dal Comitato organizzatore che fa capo alla sezione campana della Federazione Italiana Canoa Kayak (FICK) presieduta da Sergio Avallone il cui braccio destro, per il Settore Scuola, è Andrea Gargano.

L’arrivo dei partecipanti è fissato per le ore 9,30. Espletate le formalità di rito, alle 10 comincerà la prima delle gioconde sfide che dureranno circa due ore. Si prevede pertanto che intorno alle 12 possa avere inizio la cerimonia delle premiazioni.

La FICK per questa specifica iniziativa naturalmente lavora d’intesa col MIUR regionale e fa soprattutto leva sulla disponibilità dei docenti di educazione fisica delle scuole statali. Eppure vi sono eccezioni: infatti, per la positiva realizzazione dell’odierno evento sportivo si è molto adoperato il prof. Gennaro Iadicicco che insegna elettrotecnica ed elettronica presso l’Istituto “Giulio Cesare Falco” di Capua. Appunto a lui abbiamo chiesto ragguagli sulla sua lodevole passione sportiva. “Mi trovo impegnato in questa attività dei ‘campionati studenteschi specialità canoa’ – ha detto l’entusiastico docente – in qualità di ‘atleta amatoriale master G’ed in qualità di tecnico federale FICK. Sono riuscito a coinvolgere quattro scuole secondarie di secondo grado capuane, ma conto con il prossimo anno di attirare in particolare l’attenzione delle secondarie di primo grado di Grazzanise, Cancello ed Arnone e Castelvolturno che rientrano nel bacino naturale della location di cui stiamo parlando”. C’è proprio da sperare che l’ing. Iadicicco riesca nel nobile intento, giacché la diffusione delle pratiche sportive diverse dal calcio concorre, senza alcun dubbio, ad offrire tante più vaste opportunità di diletto e di formazione per adolescenti e giovani che vivono su un territorio che ha fortemente bisogno di riscatto e sviluppo per allinearsi a standard di civiltà che altrove sono da tempo acquisiti. D’altronde si sa che più sport significa meno devianza, meno illegalità, meno sbocchi nei tremendi tunnel della droga e, certamente, più gioia di vivere.

 

 

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *