Cave. Caserta Kest’è chiede formale intervento della III Commissione Speciale Terra dei Fuochi

by GIOVANNA PAOLINO

L’Associazione Caserta Kest’e’, di cui e’ Presidente Ciro Guerriero, aderente al Movimento Caserta in Comune, scende in campo contro le cave e chiede l’intervento sul territorio della III Commissione Speciale Regionale ” Terra dei Fuochi , Bonifiche ed Ecomafie” , di cui e’ Presidente Gianpiero Zinzi.

Da tempo , Ciro Guerriero sta denunciando l’allarme ambientale provocato dalle cave limitrofe al comprensorio casertano. Nei giorni scorsi , poi, gli operatori del settore delle cave avevano replicato che le cave a Caserta non costituiscono piu’ un problema dal momento che e’ in atto la dismissione ai sensi del parere VIA-Commissione Valutazione Impatto Ambientale – per consentire la definitiva realizzazione del Policlinico.

A puntare il dito contro le cave, invece, i residenti della zona Cementir che hanno incontrato il Movimento Caserta in Comune e i rappresentati di Caserta kest’e’denunciando il danno ambientale ancora in atto provocato dagli altiforni. ” Non e’ vero quanto affermato dagli operatori del settore – hanno replicato i residenti della zona- A Caserta le cave sono ancora una emergenza”.

Da qui la nota che l’Associazione Caserta Kest’e’ ha inoltrato a Gianpiero Zinzi ma anche alle Istituzioni e ai Movimenti impegnati nella difesa del territorio. ” Chiediamo – dice Ciro Guerriero- un tavolo tecnico per affrontare definitivamente l’ emergenza Cave nel comprensorio Caserta-Maddaloni e un sopralluogo sul posto da parte della III Commissione Speciale Regionale”. La nota e’ stata inviata anche al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al Prefetto di Caserta Dott. Arturo De Felice, al Commissario Prefettizio di Caserta Dott. Maria Grazia Nicolo’, al Sindaco di Maddaloni Dott. Rosa De Lucia , al Direttore Direzione Dipartimentale Arpac Caserta Dott. Serafino Barbati, al Responsabile Provinciale WWF Dott. Raffaele Lauria, al Responsabile Regionale Legambiente Dott. Michele Buonomo. Per il momento il Sindaco di Maddaloni Rosa De Lucia ha gia’ dato la massima disponibilita’ per cooperare con la III Commissione Speciale Regionale.

Questo il testo .

Al Presidente della III Commissione Speciale Regionale
” Terra dei Fuochi , Ambiente ed Ecomafie”
Onorevole Gianpiero Zinzi

e p.c.
Al Presidente della Regione Campania Onorevole Vincenzo De Luca
Al Prefetto di Caserta Dott. Arturo De Felice
Al Commissario Prefettizio di Caserta Dott. Maria Grazia Nicolo’
Al Sindaco di Maddaloni Dott. Rosa De Lucia
Al Direttore Direzione Dipartimentale Arpac Caserta Dott. Serafino Barbati
Al Responsabile Provinciale WWF Dott. Raffaele Lauria
Al Responsabile Regionale Legambiente Dott. Michele Buonomo
Oggetto : richiesta di tavolo tecnico per emergenza Cave nel comprensorio Caserta-Maddaloni e richiesta di accesso ai luoghi da parte della III Commissione Speciale Regionale.
Il sottoscritto Dott. Ciro Guerriero, nella qualità presidente dell’associazione Caserta Kest’è,
Premesso :
– che l’Associazione Caserta Kest’e’ – sede legale a Caserta Corso Trieste 211- ha , come da statuto, per finalità principale la tutela ambientale, lo sviluppo economico del territorio del Comune di Caserta e la diffusione delle tematiche relative alla salvaguardia del territorio casertano, dell’ambiente e della salute dei cittadini:
In seguito di assemblea mi si chiedeva di scriverle di sottoporre alla sua attenzione di una tematica legata all’ambiente e la salute
Rilevato:
– che le attività estrattive nel territorio casertano creano indubbio danno alla salute pubblica:
– che per decreto regionale le cave esistenti sul territorio sono attualmente dismesse:
– che nonostante ciò è costatato che persiste attività di inquinamento ambientale legata all’attività produttiva di cemento d’ altoforno presso la cava CEMENTIR , in località Strada Statale 7 Via Appia, 257 Caserta :
– che a breve sarà ripresa l’attività estrattiva della cava LUSERTA, sita in località S. Lucia per la riqualificazione potrà cavare per i prossimi 5 anni, un milione e mezzo di metri cubi, in un zona classificata come “altamente critica”:
– che non può coesistere la ripresa dell’attività di cava con l’apertura del Policlinico ,sempre che il Policlinico iniziera’ ad essere operativo:
– che non esistono centraline funzionanti o disposte nei punti critici che forniscano dati certi.
Considerato :
– che l’assemblea degli iscritti all’associazione Caserta Kest’e’ ha chiesto all’unanimita’ un intervento istituzionale per una risoluzione del suindicato problema .
Si chiede alla S. V. incontro urgente al fine di intervenire con strategie idonee al raggiungimento e tutela della salute dei cittadini, richiedendo sin da ora anche la V.I.S. (valutazione impatto sanitario)
In attesa di un benevolo accoglimento si porgono deferenti ossequi.

Il Presidente di CASERTA Kest’è
Dott. Ciro Guerriero
CASERTA KEST’è – Corso Trieste 211 – CE – 3335678482 – ciroguerriero@hotmail.it

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *