Comunicato stampa lista Sgarbi Rinascimento

Nel rispetto delle regole Covid, si è svolta una riunione del gruppo dei simpatizzanti e candidati del Movimento Rinascimento Sgarbi Caserta, alla presenza del candidato Sindaco Pio Del Gaudio e del coordinatore cittadino Lucio Ariemma.

Nel corso dell’incontro si sono evidenziati i principali punti che saranno oggetto del programma politico-elettorale del Movimento.

Preso atto che l’unico grande settore produttivo della città è quello turistico, la discussione si è incentrata su proposte legate alla possibilità di migliorare e ampliare l’offerta turistica.

La Reggia Vanvitelliana, grande attrattore, non genera flussi di visitatori stanziali, ovvero che soggiornano per più di una notte. Il turismo a Caserta è di tipo “mordi e fuggi” o quando va bene, di passaggio per la sosta di una sola notte, per coloro che si spostano da Nord a Sud o viceversa.

Fondamentalmente manca una proposta turistica capace di offrire qualcosa oltre la Reggia e che offre un valido motivo per soggiornare più notti. Eppure oltre al monumento Vanvitelliano, Caserta ha altri due siti Patrimonio Mondiale Unesco, il Belvedere di San Leucio e l’Acquedotto Carolina, oltre a un Monumento Nazionale quale l’antico borgo di Caserta Vecchia.

Non basta certo un bus che collega, due volte al giorno, la Reggia con San Leucio e Caserta Vecchia, per dire che c’è una proposta turistica valida. Del resto lo stato di abbandono e di decadimento in cui versano il Belvedere e l’Antico borgo, non risultano proponibili ad un attento turista.

È stato evidenziato, inoltre, che nelle varie frazioni casertane, esistono antichi, e sconosciuti, palazzi storici, oltre a chiese ricche di importanti dipinti, abbazie ed eremi di superiore bellezza.

La proposta turistica che si sta formulando, prevede inoltre una maggiore attività culturale, intesa a 360°, con mostre, teatro, musica, pittura, poesia, letteratura, enogastronomia, ovvero tutto ciò che possa ampliare la proposta turistica e apportare una ricca e florida economia.

Sono state istituiti due gruppi di lavoro, uno che studierà collegamenti e infrastrutture necessari alla proposta turistica, l’altro che ricercherà e classificherà monumenti e siti oltre la Reggia.

Il progetto sarà costantemente seguito dal Prof. Vittorio Sgarbi che ha assicurato tutto il suo impegno soprattutto per la parte culturale.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *