“Francesca Elena Monte – Occhi negli Occhi (Omaggio a Chico Buarque)”?

Francesca Elena Monte

Occhi negli Occhi

Un omaggio a Chico Buarque

Francesca Elena Monte (v), Roberto Taufic (g), Riccardo Fioravanti (db)

 

“Occhi negli Occhi – Un Omaggio a Chico Buarque” è il nuovo CD della cantante piemontese Francesca Elena Monte, realizzato al fianco di Roberto Taufic, chitarrista e arrangiatore di fama internazionale e con la partecipazione di Riccardo Fioravanti, personalità tra le più trasversali della scena jazz nazionale.

Appassionata di musica popolare brasiliana e bossa nova, già nel 2013 aveva dedicato un intero album a Vinicius De Moraes, intitolato “Saravà, Vinicius!”. L’idea di un progetto su Chico Buarque De Hollanda, esponente della cultura brasiliana, è stata una naturale tappa del percorso di ricerca che Francesca Elena Monte sta portando avanti con sensibilità ed entusiasmo. Affascinata dalla figura del musicista e poeta straordinario brasiliano, ed incuriosita dalle melodie imprevedibili e dalle armonie coinvolgenti, Francesca Elena Monte ha ritrovato in questa musica popolare, al tempo stesso colta e profonda,  influenze di musica classica, di jazz, unite alle radici africane; ha riscoperto testi profondi e “interi universi di sentimenti e vita vissuta nello spazio di due strofe e un ritornello” e ha messo al servizio la sua voce in questo album che la vede interprete e studiosa esemplare.

Un progetto ambizioso in cui la cantante ha selezionato alcune delle perle più belle del vasto canzoniere di Chico Buarque: da “Joana Francesa” a “Apesar de você”, da “A banda” alla splendida “Trocando em miúdos”, dal medley “O meu amor- Teresinha” a “Atràs da porta”; ha curato personalmente la traduzione di alcuni brani dal portoghese all’italiano, ottenendo l’approvazione dello stesso Chico Buarque: Tatuaggio (Tatuagem), Passerà (Vai passar) e Occhi negli occhi (Olhos nos olhos). Proprio da “Occhi negli Occhi”, title track dell’album – che vede la partecipazione speciale di Riccardo Fioravanti al contrabbasso – comincia la genesi di questo album, da una rinascita: “Un giorno ci ritroveremo a guardare negli occhi chi ci ha fatto piangere e sentiremo con un brivido di orgoglio che siamo andati oltre e che tutto quel dolore non esiste più”. Nell’album ci sono anche alcune canzoni conosciutissime in Italia, perché portate al successo già negli anni ’60 da cantanti straordinarie del calibro di Mina e Ornella Vanoni, su testi dell’indimenticato Sergio Bardotti: “Far niente” (famosa sigla della trasmissione Un “Pomeriggio con Mina” del 1968) e “Costruzione”, versioni italiane di “Bom tempo” e “Constução”.

Francesca Elena Monte è un’artista dalla doppia anima, musicale e teatrale. Quest’ultima emerge prepotentemente in alcuni passaggi preziosi e pieni di pathos come “Tatuaggio”, dove alla versione originale si antepone la versione recitata in italiano, e in “Passerà” dove ci si dimentica della famosa versione originale per immergersi nel racconto e nella sua voce accompagnata dall’eccellente chitarra, a volte anche percussiva, di Roberto Taufic.

 

Francesca Elena Monte, diplomata con lode presso il biennio superiore del conservatorio Ghedini di Cuneo in canto jazz, studiando tra gli altri coi Maestri Danila Satragno e Riccardo Zegna e frequentando seminari tenuti da Irene Aebi, Bob Stolof e Rachel Gould. Si è poi perfezionata presso i seminari di Messina Jazz con Maria Pia de Vito e Giovanni Mazzarino. Canta professionalmente dall’età di 18 anni, in particolare bossa nova e musica popolare brasiliana. Con il pianista e arrangiatore Gianluca Tagliazucchi ha proposto un omaggio a Billie Holiday e un recital dedicato a Kurt Weil. Insegna canto moderno, canto jazz e gestione del palcoscenico presso la Fondazione Fossano Musica e la Palcoscenico di Cuneo (di cui è co-fondatrice). Ha cominciato a studiare recitazione all’età di 12 anni, frequentando workshop organizzati dalle maggiori accademie italiane e dopo aver diretto per oltre 15 anni la Compagnia Teatro della Gramigna, tiene corsi di recitazione e training dell’attore presso diverse scuole sul territorio di Cuneo e provincia.

 

“Occhi negli Occhi – Un omaggio a Chico Buarque” di Francesca Elena Monte, pubblicato dall’etichetta Ultra Sound Records (2016) è disponibile direttamente ai concerti e nei principali digital store (iTune, Amazon, etc.).

 

 

 

 

Line Up

Francesca Elena Monte – voce

Roberto Taufic – chitarra

Riccardo Fioravanti – contrabbasso *

 

 

 

 

Tracks

  1. Costruzione (Chico Buarque – Sergio Bardotti)
  2. Joana Francesa (Chico Buarque)
  3. Apesar de vocȇ (Chico Buarque)
  4. Tatuaggio (Chico Buarque – Ruy Guerra – Francesca E. Monte)
  5. O meu amor- Teresinha (Chico Buarque)
  6. A banda (Chico Buarque)
  7. Passerà (Chico Buarque – Francis Hime – Francesca E.  Monte)
  8. Trocando em miùdos (Chico Buarque – Francis Hime)
  9. Far niente (Chico Buarque – Sergio Bardotti)
  10. Atràs da porta (Chico Buarque – Francis Hime)
  11. Occhi negli occhi (Chico Buarque –Francesca E.  Monte)*

 

 

Credits:

Arrangiamenti: Roberto Taufic

Registrato a settembre 2014 e maggio 2016

Presso Only Music – Torino

Ingegnere del suono: Carlo Miori

Foto: Max Baj – Viù Foto

Progetto grafico: Analu Pettinati

 

Etichetta Discografica: Ultra Sound Records

 

Contact

https://soundcloud.com/search?q=francesca%20elena%20monte

https://www.facebook.com/Francesca-Elena-Monte-276902485981480/?fref=ts

 

Ufficio Stampa:

Top1 Communication

Referente: Stefania Schintu

Email: segreteria@top1communication.eu

Cell: +39 347 0082 416

 

Biografie

 

Francesca Elena Monte

Inizia a studiare recitazione all’età di 12 anni presso l’Accademia Teatrale G. Toselli di Cuneo per poi proseguire la propria formazione attoriale frequentando stage e seminari organizzati dalle maggiori scuole teatrali italiane.

Si è avvicinata al canto con lo studio della lirica per poi passare al jazz ed è laureata con lode presso il biennio superiore del Conservatorio F. Ghedini di Cuneo in vocalità afroamericana dove ha studiato, tra gli altri, coi Maestri Danila Satragno e Riccardo Zegna. Collabora con lo stesso Conservatorio come voce recitante e speaker in occasione di concerti ed eventi.

Ha partecipato al Musical ‘Broadway Brodway’ diretto dal Maestro Giovanni Giannini che ha debuttato presso il Teatro Eliseo di Roma nella primavera del 2011. Insegna recitazione presso diverse istituzioni cuneesi, conduce laboratori e seminari di teatro e dizione presso scuole medie e superiori.

E’ fondatrice della Palcoscenico – performing arts center, prima scuola d’arte in Cuneo, presso la quale tiene i corsi di canto moderno e teatro. Dal 2010 insegna presso la Fossano Fondazione Musica canto moderno, canto jazz e gestione del palcoscenico.

E’ stata per 2 volte finalista al premio Hystrio alla vocazione teatrale. E’ regista e interprete di alcuni recital di teatro e musica in collaborazione con musicisti tra cui Riccardo Fioravanti, Gianluca Tagliazucchi, Roberto Taufic e Matteo Negrin.

Appassionata di musica brasiliana, canta da solista con alcune formazioni che propongono Bossa Nova e Musica Popolare Brasiliana. Nel 2013 ha registrato con Gianluca Tagliazucchi e Dado Sezzi il cd Saravà, Vinicius! dedicato al poeta e compositore Vinicius de Moraes.

 

Roberto Taufic

Nato in Honduras (America Centrale) nel 1966, di origine palestinese da parte di madre, Roberto Taufic si trasferisce con la famiglia in Brasile all’età di cinque anni e a dieci anni inizia i suoi studi musicali.

A 15 anni partecipa a diversi festival in varie formazioni di musica popolare brasiliana e chôro suonando la chitarra classica e il cavaquinho, e dai 17 anni lavora come turnista in vari studi del suo Stato (Rio Grande Do Norte – Brasile) partecipando a diverse produzioni discografiche.

A 19 anni registra il primo disco di proprie canzoni con il suo gruppo “Cantocalismo” e suona all’apertura dei concerti di Geraldo Azevedo, Boca Livre, Joyce e Luiz Melodia. Nello stesso periodo fa tournée con artisti di fama nazionale nel suo Stato, come Dulce Quental e Wilson Simonal, e partecipa a Rio de Janeiro al “Projeto Pixinguinha” con Diana Pequeno.

Nel 1990 approda in Italia e per quattro anni risiede a Roma dove approfondisce i suoi studi musicali e collabora con diversi artisti. Nel 1994 parte per una tournée in Brasile accompagnando la cantante Elza Soares insieme al sassofonista Giancarlo Maurino e partecipa come arrangiatore alla registrazione del disco di Nonato Buzà con il batterista Robertinho Silva.

Nel 1995 torna in Italia e si trasferisce in Piemonte dove con la cantante Simon Papa, Giancarlo Maurino e percussionista brasiliano Gilson Silveira forma il gruppo Latin Touch e registra “De cabo a rabo” (1996), Cd con special guest il violoncellista brasiliano Jaques Morelembaum.

Negli anni a seguire collabora nel live o in studio con artisti di varie estrazioni musicali come Barbara Casini, Sergio Cammariere, Guinga, Gabriele Mirabassi, Maria Pia de Vito, Enrico Rava, Franco Ambrosetti, Randy Brecker, Rita Marcotulli, Fabrizio Bosso, Rosario Bonaccorso, Gianmaria Testa, Tosca, Eduardo Taufic, Ana Flora, Rosalia de Souza, Marco Tamburini, Silvia Donati, Michele Rabbia, Cristina Zavalloni, Giancarlo Bianchetti, Salvatore Maiore, John Arnold, Bob Mover, Pietro Condorelli, Renato D’aiello, Flavio Boltro, Salvatore Maiore, Alfredo Paixão, Stefania Tallini, Pèo Alfonsi, Miroslav Vitous, Rino Vernizzi, Gianni Coscia, Patrizia Laquidara, Cristina Renzetti, Meg, Rosa Emilia ed altri.

Nel 2003 pubblica “Real picture”, suo primo lavoro discografico d’autore realizzato con i jazzisti italiani Enzo Zirilli, Antonio Zambrini, Paolo Porta e Alessandro Maiorino.

Altri due lavori discografici di particolare rilievo sono “Um abraço” (2005) in duo con il sassofonista Giancarlo Maurino e “Jogo de cordas” (2006) in duo con il chitarrista Luigi Tessarollo.

Come produttore e arrangiatore, dal 2000 ha realizzato diversi lavori discografici per artisti brasiliani residenti in Italia e per artisti europei come Chiara Raggi, Patricia Lowe, Ana Flora, Renato D’Aiello, Gilson Silveira, Simon Papa, Luiz Lima, Rubinho Jacob, Rogerio Tavares, Tiziana de Angelis, Giovanna Gattuso, Ligia França, Federico Foce, Anna Menchinelli ed altri.

Negli ultimi anni si esibisce con la cantante brasiliana Rosália de Souza in vari concerti in Italia ed altri paesi tra i quali Russia, Polonia, Giappone, Spagna, Svizzera e Ucraina.

Nel 2009 pubblica in Brasile il DVD live “Dois Irmãos” in duo con il fratello e pianista Eduardo Taufic, col quale suona in vari festival ed eventi in circuiti di musica strumentale. Recentemente, in duo con la cantante italiana Rosa Martirano, apre i concerti di George Benson, Noa e Mira Awad nel sud Italia e pubblica il CD “Live in studio” (Pink label – 2010). Sempre nel 2010 pubblica “Eles & Eu”, suo primo CD di chitarra solo, e “Contigo en la distancia”, CD registrato a Londra assieme a Barbara Raimondi ed Enzo Zirilli e dedicato alla musica sudamericana di matrice spagnola.

Nel corso della sua attività ha suonato ad importanti festival quali il JVC festival, IV festival internazionale del Blues e del Jazz degli Alburni, International Acoustic Meeting, Jazzauser, Percfest, Catania Jazz, Veneto Jazz, Toscana Jazz, Ancona Jazz, Cosenza Jazz, Terni Jazz, Peperoncino Jazz, Jazz In It, Pino Jazz, Colle Jazz, Asti in Concerto, Festival Latino Americano, Festival Delle Rocche, 99° Centenario della FIAT (Torino Lingotto 99), Festival delle Radici dei Popoli, Muovitipositivo, Jammin’ in the Garden, Gubbio Festival No Border, Notturni in Villa, Jazz a Palazzo, Metrojazz Zone, Pavone Open Jazz Festival, Spiritus Mundi, Dolomiti di Pace, Festival delle Serre, Cerisano Jazz, Jazz di Marca, Acoustic Franciacorta (BS), Di…vino Jazz Festival.

A ottobre 2009 è invitato al GuitarMasters – Reichenberg in Germania, condividendo il palco con grandi maestri delle sei corde come Larry Coryell, Ralph Towner e Fareed Haque.

Nel 2011 Registra “Bate Rebate”, cd del Duo Taufic, con la partecipazione della cantante brasiliana Luciana Alves e la produzione artistica del rinomato compositore e pianista André Mehmari.

Nel 2014 viene pubblicato “Um Brasil Diferente” in duo con il clarinetista Gabriele Mirabassi e nel inizio del 2015 vengono pubblicati altri due dischi: “Todas as cores” con il Duo Taufic e “VIaggiando” con il quartetto di Rosario Bonaccorso, Fabrizio Bosso e Javier Girotto.

Nel 2016 viene pubblicato “Terras”, una collaborazione del Duo Taufic con la cantante iltaliana Barbara Casini.

Come didatta ha tenuto seminari di chitarra jazz e brasiliana in Brasile ed in Italia. Tra i più importanti quelli al conservatorio di Cuneo, alla UFRN (Brasile) per la “settimana della musica”, alla scuola jazz di Pomigliano D’Arco e al Cosenza Jazz Festival. Ha tenuto corsi di chitarra jazz/moderna al Civico Istituto Musicale GB Fergusio di Savigliano e alla scuola Girotondo di Cuneo. A Torino è stato docente di chitarra al “San Salvario Sound Station” e dal 2014 partecipa come docente al Gubbio Summer Festival.

 

Riccardo Fioravanti è una delle personalità più trasversali della scena jazz nazionale. Il suo suono preciso e corposo, e le grandi doti di interpretazione ne hanno fatto, nel tempo, un valido collaboratore di numerosi batteristi, tra questi Ellade Bandini, Max Furian, Tullio De Piscopo, Lele Melotti, Enzo Zirilli, Gianni Cazzola, Billy Cobham. Nato a Milano il 23 Febbraio 1957. Inizia a suonare il basso elettrico nel 1973, e brucia le tappe: nel 1975 è negli studi di registrazione come session-man, ed è del 1976 la sua prima tournee come professionista con il cantautore rock dell’area alternativa milanese Alberto Camerini. Sempre negli anni ’70 nasce la passione per il jazz, e inizia la sua formazione artistica. Studia contrabbasso presso il Conservatorio G.Verdi di Milano, mentre si esibisce nello storico Jazz Club “Capolinea”, in interminabili, formative jam session con svariati gruppi. La sua carriera si sviluppa su piani paralleli: il senso artistico, la grande versatilità e le alte capacità professionali lo portano a lavorare in ambito jazzistico con numerosi artisti tra cui Giorgio Gaslini, Franco Cerri, Gianni Basso, Renato Sellani, Gorny Kramer, Enrico Intra, Franco D’Andrea, mentre – nel mondo del pop – le sue collaborazioni sono innumerevoli. Negli anni ’80 suona con l’Orchestra Ritmica della RAI e, in registrazioni e concerti, con tantissimi artisti: Mina, Ennio Morricone, Mia Martini, Enzo Jannacci, Fabio Concato, Antonella Ruggiero, Ornella Vanoni, Amij Stewart e Nick the Nightfly sono solo alcuni tra i tanti. Nei primi anni ’90 è tra i membri della rinata Orchestra del Festival di Sanremo, dove incontra Dee Dee Bridgewater, Randy Crawford, Jorge Ben, Grace Jones, Ute Lemper, Kid Kreole, Sarah Jane Morris, ecc… Sono dello stesso decennio le collaborazioni con musicisti quali Bob Mintzer, Phil Woods, Lee Konitz, Clark Terry, Toots Thielemans, Charlie Mariano, Rick Margitza e moltissimi altri. Partecipa a concerti di Ray Charles, Sarah Jane Morris, Chico Buarque De Hollanda e Stevie Wonder. Il 2000 è l’anno della svolta più radicale: da questo momento si dedica stabilmente al jazz, e collabora a registrazioni in studio e a concerti con Enrico Rava, Paolo Fresu, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Bob Bonisolo, Michael Rosen, Sandro Gibellini, Stefano Bollani, Dado Moroni, Andrea Pozza, Rossano Sportiello, ecc… Ha svolto, e svolge attualmente, una intensa attività didattica, prima presso il CPM di Milano, poi con la Nuova Milano Musica, la Scuola Civica di Musica di Castellanza, l’ADAM di Milano e il CDPM di Bergamo.

6

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *