Divieto di sosta temporaneo con rimozione carri gru per lavori di posa in opera cavi Enel, ecco le strade interessate

SAN NICOLA LA STRADA – Il Comune di San Nicola la Strada, tramite l’Ordinanza nr. 10/2017/PM a firma del Comandante della Polizia Municipale, Tenente Colonnello Michele Orlando, ha informato la cittadinanza che sino al prossimo 19 Maggio 2017 è stato istituito, in diverse strade cittadine, il divieto di sosta temporaneo (dalle ore 7.00 a fine lavori) con rimozione forzata al fine di consentire la corretta esecuzione dei lavori da parte dell’ENEL, di salvaguardare la sicurezza dei lavoratori impegnati, nonché per la fluidità del traffico nelle zone interessate ai lavori in questione. L’ENEL Distribuzione è stata autorizzata dall’Amministrazione comunale, in data 28/03/2017 (Prot. n.5496/2017), ad eseguire lavori di scavo per posa in opera di cavo MT lungo le seguenti strade cittadine: Via Montale, Via Quasimodo, prolungamento Via Trilussa, Via Leonardo da Vinci, Via IV Novembre e Via Santa Croce di questo Comune. Per eseguire i predetti lavori, la ditta Elettrovit s.r.l. con sede in Ottaviano, per conto di ENEL Distribuzione, con richiesta inviata a mezzo PEC, ha chiesto l’emanazione di apposita ordinanza per l’istituzione del divieto di sosta temporaneo con rimozione forzata delle autovetture che intralciassero i lavori.

La società affidataria dei lavori dovrà rispettare le seguenti prescrizioni: Installazione da parte della ditta esecutrice dei lavori della segnaletica necessaria in osservanza degli articoli del Regolamento di attuazione del CdS., che dovrà essere tenuta sempre efficiente per tutta la durata dei lavori. La sosta sarà ripristinata normalmente sulle aree dove i lavori saranno ultimati. I contravventori alla presente, incorreranno nelle sanzioni previste dal nuovo Codice della Strada. Gli Operatori della Polizia Locale, nonché degli altri Organi di Polizia Stradale di cui all’articolo 12 del Nuovo Codice della Strada sono stati incaricati della vigilanza per l’esatta osservanza della presente ordinanza.

Nunzio De Pinto

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *