Domani la presentazione alla Reggia del DroRotary, il drone salvavita

Si chiama DroRotary, ha superato con esito positivo tutti i test di prova e sarà presentato in una simulazione di intervento martedì 10 maggio alle ore 11 nel Parco Reale della Reggia di Caserta.

Il progetto si basa sull’utilizzo di un drone salvavita per il trasporto di dispositivi medico-sanitari nei luoghi di difficile accesso per i mezzi tradizionali. È stato ideato dal presidente del Rotary Club Caserta Terra di Lavoro Maurizio Masciello e dal segretario, il dottor Roberto Mannella, direttore della centrale operativa del servizio 118 della Provincia di Caserta, centrale allocata presso l’Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta.

“Mi auguro che il progetto possa riscuotere, nel corso della presentazione ufficiale alle istituzioni, un riscontro di pieno successo”, così ha scritto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

L’iniziativa prevede l’utilizzo di un’Apr, aeromobile a pilotaggio remoto, cosiddetto drone, quale mezzo di trasporto, in tempi rapidi e in luoghi difficilmente raggiungibili, per dispositivi sanitari salvavita, come defibrillatori, fiale di adrenalina pronta, siero anti-veleno di vipera.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il 118 Caserta, la sezione di Caserta dell’associazione Arma Aeronautica, l’azienda casertana TopView, leader nella realizzazione di droni, e la PhysioControl azienda di riferimento nella produzione di defibrillatori.

Dopo la fase sperimentale si passerà a quella attuativa, che prevede l’integrazione del DroRotary nel servizio di emergenze sanitarie del 118, con un utilizzo confinato alle zone impervie

.

L’addetto stampa (Enzo Battarra)

 

2 800

 

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *