Elezioni amministrative, Enzo Bove: Francesco Apperti sia trasparente e leale nei confronti dei casertani

 Bove: “Ė stata questa la campagna elettorale all’ insegna dell’inganno e della bugia. Mi riferisco alla presa in giro di Francesco Apperti che continua a professarsi civico quando di fatto non lo è. Testimonianza di ciò la venuta di Civati, Ferrero e Scotto, leader nazionali della sinistra radicale, a sostegno della sua candidatura. Ciò che ancor di più va evidenziato è la continua offesa ai casertani, mi riferisco anche al corteo organizzato per domani 2 giugno a villa Giaquinto da alcuni cittadini contro la politica ed Apperti ovviamente partecipa. Un candidato sindaco, ex amministratore non è un politico? Il tempo del gioco è ormai finito vanno elencate tutte le anomalie cominciando dagli incontri organizzati da taluni comitati civici, in cui i candidati sindaci avrebbero dovuto confrontarsi su temi importanti come l’occupazione dell’asilo Barducci ed altro. Bene,  nessuno o meglio solo qualcuno era debitamente avvisato e documentato. Questo non è un comportamento leale non solo nei confronti dei competitor ma nei confronti della Città.
Confido che in questi ultimi giorni di campagna elettorale ci siano comportamenti etici e trasparenti, considerato che Caserta merita, anche alla luce delle recenti vicende giudiziarie, rispetto, chiarezza e soprattutto sincerità nelle appartenenze politiche che sono legittime e per questo non vanno mascherate. Dell’ambiguità non abbiamo bisogno.”

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *