Emergenza Covid: Lettera aperta ai giovani.

Cari giovani,

con questa lettera mi appello al vostro senso di responsabilità, spesso più spiccato di quello degli adulti.

Non è mia intenzione parlarvi in veste di parlamentare, ma semplicemente da concittadino dello stesso territorio e, ancora di più, da padre.

Io ho sempre creduto in voi giovani, nella vostra forza d’animo, nella capacità di adattamento positivo alle condizioni più disparate. Avete il diritto di sognare un futuro migliore di questo presente che noi adulti vi abbiamo lasciato: siamo stati avidi, poco lungimiranti e forse egoisti…e voi ne pagate le conseguenze. Sono però convinto che l’ingegno, la sensibilità e il senso etico della vostra generazione riusciranno a cambiare quanto noi non siamo stati in grado di fare.

Viviamo oggi una condizione difficile, inimmaginabile fino a poco tempo fa; un’emergenza sanitaria che coinvolge tutti, che fa paura perché combattiamo un nemico silente e invisibile.

So che sembra tremendamente ingiusto avere delle limitazioni, dover stare a regole in apparenza assurde e conviverci.

So che non poter abbracciare un amico, non poter andare ovunque a qualsiasi ora, indossare sempre la mascherina, mantenere le distanze con chi amiamo, sembrano regole ridicole, esagerate, superflue!

E so che la libertà è un diritto che voi giovani, più di tutti gli altri forse, sentite quale un bene prezioso della vostra età, un bene a cui non volete rinunciare.

Ma per essere liberi di nuovo domani è necessario fare sacrifici oggi, altro tempo non c’è; altra soluzione non c’è se non quella di rispettare le regole imposte per la nostra salute e quella di chi ci sta intorno.

Mi appello dunque al vostro senso di responsabilità, alla vostra saggezza che in più occasioni è stata da esempio per noi adulti.

Siate coscienziosi, perché il virus è ancora un nemico pericoloso e la Campania rischia di pagare a caro prezzo la superficialità di tutti noi.

Vogliatevi bene e vogliatene agli altri, responsabilmente.

Ci sarà tempo per tornare alla vita desiderata…ma facciamo in modo che questo tempo non sia più lungo di quanto necessario.

Un abbraccio.

Antonio DEL MONACO

Roma, 10 Ottobre 2020

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *