Festa grande di San Valentino per Mauro e Maddalena Noce, insieme da 73 anni

 12

di Daniele Palazzo

ACERRA-Un San Valentino davvero emozionante, denso di poesia e trasposto sentimentale, colorato di tanto trasporto d’amore e vera gioia di stare insieme quello vissuta da una coppia di “piccioncini” acerrani che, a ben 73 anni dal loro matrimonio, continuano a amarsi con l’intensità e il calore della prima volta. Da sempre, Mauro e Maddalena Noce, rispettivamente di 94 e 91 anni, costituiscono l’esempio e la dimostrazione dell’amore perfetto, di quell’unione a due cuori che, mai un litigio, mai uno screzio, li rende testimonianza vivente di unione indissolubile e perfezione di vita l’uno accanto all’altra. Ed approfittando della magia e del fascino particolare della giornata odierna che la fantastica coppia di “sposini” festeggiare, seppure con qualche giorno d’anticipo, il 73° anniversario della loro bella e, per tenti versi, eroica unione sentimentale. Accanto a loro, un vero e proprio esercito di familiari, amici e conoscenti festanti, che non hanno voluto mancare di rinnovare ad entrambi i protagonisti di questa piccola favola tutto il loro affetto e la loro ammirazione. Tutti presenti i loro sei figli. Con loro, uno stuolo davvero innumerevole di nipoti e pronipoti ed anche il primo cittadino acerrano, Raffaele Lettieri per una festa che, malgrado la sobrietà e la riservatezza con cui è stata concepita, ha travalicato i confini di casa Noce, coinvolgendo emotivamente l’intera popolazione acerrana. Insomma, tutti hanno voluto complimentarsi con i due grandi profeti dell’amore e del rispetto vicendevoli che, praticamente da sempre, sono e rappresentano la vetta più alta dell’unione sponsale. Il loro forte e convinto SI nel lontano 1943, nella Chiesa del Purgatorio, in Acerra. Da allora, tutta una cavalcata di genialità sentimentale e puro eroismo di coppia, cavalcata che, come in un sogno vissuto ad occhi aperti, li ha trasportati, più innamorati che mai, fino ai nostri giorni. Auguri, Mauro…Auguri, Maddalena e…mille di questi giorni…

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *