FOGNE A SINISTRA VOLTURNO INTESA TRA QUATTRO SINDACI

GRAZZANISE. Azzerare l’impatto ambientale degli scarichi nei Regi Lagni, attraverso la riqualifica dei collettori fognari che transitano nell’area di Sinistra Volturno, un comprensorio che abbraccia i territori di Villa Literno, Grazzanise, Santa Maria la Fossa e Cancello ed Arnone. Questa l’idea messa in campo dai quattro sindaci, che hanno firmato una convenzione per riqualificare l’impianto di collettamento ubicato nelle aree di riferimento.
Per accelerare i tempi di realizzazione dell’opera, i sindaci hanno chiesto di attuare in prima persona le operazioni e presentare il progetto direttamente al Ministero dell’ambiente, senza dover dipendere dalla Regione Campania. Il progetto complessivo vale circa 11 milioni di euro ed andrebbe a riqualificare anche l’intero impianto di collettamento che attraversa Villa Literno e trasferisce le acque nel canale dei Regi Lagni. Proprio questa parte di collettore da almeno 3 anni è completamente crollata, generando numerosi problemi ambientali. L’unione dei comuni, con Villa Literno capofila, servirà per dare forza al progetto, che avrà come scopo principale quello di rendere efficiente la separazione delle acque nere da quelle fognarie. La sottoscrizione della convenzione da parte dei sindaci era fondamentale per dare il via ad un iter che potrebbe essere relativamente breve, dato che già in settimana ci sarà un incontro con la Regione per accelerare i tempi. Una volta definiti i dettagli si passerà alla parte operativa, con l’ufficio tecnico del Comune di Villa Literno che si occuperà di redigere il piano per la riqualifica dell’impianto crollato, avendo il supporto costante degli altri tecnici che fanno parte del comprensorio. Il progetto verrà poi presentato al Ministero e solo in quel momento partirà la gara d’appalto che verrà gestita dalla stazione unica appaltante. La riqualifica del collettore crollato si andrà ad innestare sulla rete di collettamento già esistente, completando così un percorso che servirà anche a risolvere i problemi di allagamento, che spesso colpiscono i territori del basso Volturno e dell’agro aversano.

 Fabio Mencocco (Il Mattino)

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *