Gianfranco Paglia: non si utilizzi la mancata inaugurazione del Sacrario per querelle interne all’Amministrazione Comunale

 “Spero che con questa mia ultima nota si fermino le polemiche e le strumentalizzazioni per la mancata inaugurazione del Primo Sacrario alla Memoria dei Caduti nelle Missioni di Pace – esordisce così il Ten. Col. Gianfranco Paglia dopo aver letto un comunicato stilato e firmato da quattro consiglieri dell’amministrazione comunale di Caserta e pubblicato su alcuni giornali on line.
” Apprezzo molto di più – continua – la non replica del Sindaco Pio Del Gaudio che ha preso atto dell’inefficienza ed arroganza avuta nel non organizzare degnamente quest’evento da parte di alcuni uffici, in particolare il cerimoniale, che l’atteggiamento di questi consiglieri comunali che hanno cavalcato l’onda su un argomento di cui taluni erano anticipatamente al corrente sia della cerimonia che della data ed altri, invece, che di fronte all’inaugurazione del monumento ai Caduti allocato nella Villa Maria Carolina, avvenuta alla presenza dell’allora presidente della Camera Gianfranco Fini, gridarono allo scandalo per aver strumentalizzato i Caduti in campagna elettorale (politiche 2013). Bene, preciso e ripeto per l’ultima volta che entrambe le date erano state scelte precedentemente le campagne elettorali. Nell’ultimo caso, di concerto con il sindaco Del Gaudio, quando per le regionali la data era fissata al 10 maggio, si scelse il 19 proprio per evitare passerelle politiche. Oltretutto mi meraviglio che Gianfausto IARROBINO Presidente del Consiglio Comunale, Domenico MAIETIA Capogruppo dei Popolari per Caserta, Pasquale ANTONUCCI-Gruppo Consiliare Popolari per Caserta
Luigi COBIANCHI Presidente della Commissione Consiliare Permanente di Controllo e Garanzia “Atti della Giunta Comunale”che hanno firmato il comunicato non fossero al corrente della cerimonia visto che sono sempre stati stilati comunicati dopo le riunioni avvenute al Comune così come si puó evincere navigando un pò su internet. Per questo motivo adesso si chiede silenzio e non inutili, sterili attacchi e solidarietà che in questo momento vengono lette solo come strumento di propaganda elettorale.”

Livia Iervolino

Addetta stampa Ten. Col. Gianfranco Paglia

338/8810588

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *