Il 18 e 19 giugno a Taormina due giorni di incontri per definire il “Manifesto dei Patti per la Lettura”

Per iniziativa del Centro per il libro e la lettura venerdì 18 e sabato 19 giugno a Taormina, nell’ambito di Taobuk festival 2021, i rappresentanti istituzionali della filiera culturale si danno appuntamento per definire un modello unificato di ?Patto per la lettura?. La cornice dell’XI edizione del festival ideato e diretto da Antonella Ferrara (17-21 giugno) accoglie i lavori dedicati al ?Manifesto dei Patti per la Lettura?, un articolato simposio di comuni, sindaci, regioni e istituzioni, finalizzato alla definizione di un manifesto programmatico in 10 punti, per divulgare e sostenere in modo capillare e sistematico la cultura del libro. Il programma prevede due intensi giorni di incontri, trasmessi in streaming sui canali web del Centro per il libro e la lettura, intorno ai temi che si collegano alle comunità cittadine di lettori, ai processi partecipativi, alle trasformazioni culturali in corso, focalizzando sulle aree del Paese nelle quali i Patti per la Lettura sono già operativi e hanno raggiunto importanti risultati. I Patti per la lettura sono uno strumento di governance delle politiche di promozione del libro e della lettura, riconosciuto dalla legge 15/2020 del 13 febbraio 2020, che individua nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta tra i diversi protagonisti presenti sul territorio. Sono promossi dal Centro per il libro e la lettura nell’ambito del progetto Città che legge e possono avere sia natura ?comunale? che ?regionale?. ?I Patti per la lettura riconoscono la lettura come un valore sociale fondamentale, da sostenere attraverso un?azione coordinata e congiunta di soggetti pubblici e privati presenti sul territorio. Considerano i libri e la lettura risorse strategiche su cui investire con l’obiettivo di migliorare il benessere individuale e dell?intera comunità, favorendo la coesione sociale e stimolando lo sviluppo di pensiero critico della cittadinanza?. È questo uno dei punti della bozza del ?Manifesto dei Patti per la lettura?, il documento che sarà presentato e discusso il 18 e 19 giugno durante gli «stati generali della lettura» organizzati dal Centro per il libro e la lettura nell’ambito del Taormina Book Festival. L?appuntamento, venerdì 18 e sabato 19 giugno, è a Palazzo dei Duchi di Santo Stefano per una fitta sequenza di incontri propedeutici alla definizione del ?Manifesto dei Patti per la Lettura?. Proprio il panel culminante sarà dedicato alla ?Strategia del Centro per il libro sui Patti per la lettura: dalla nuova legge sul libro all?attuazione del Piano Nazionale d?Azione per la promozione della lettura?: converseranno Angelo Piero Cappello, Direttore del Centro per il libro e la lettura e Flavia Piccoli Nardelli della Commissione Cultura della Camera dei Deputati. Come si fa a far leggere una comunità cittadina? E come coinvolgere la comunità, attraverso processi partecipativi per la creazione di un Patto per la lettura? Di questi e di molti altri aspetti legati all?impatto dei libri e della lettura nelle comunità, così come agli strumenti per promuovere, attraverso la lettura, la crescita e il benessere di una comunità, si parlerà in occasione della due giorni che coinvolgerà, insieme alla direttrice artistica Antonella Ferrara, anche autori protagonisti di Taobuk festival, come Stefania Auci e lo scrittore spagnolo Manuel Vilas. La presentazione si terrà anche in presenza: per informazioni e per partecipare alle due giornate è possibile confermare l?adesione scrivendo a cittachelegge@beniculturali.it indicando nome, cognome ed ente/organizzazione di appartenenza.

Per iniziativa del Centro per il libro e la lettura venerdì 18 e sabato 19 giugno a Taormina, nell’ambito di Taobuk festival 2021, i rappresentanti istituzionali della filiera culturale si danno appuntamento per definire un modello unificato di “Patto per la lettura”.

La cornice dell’XI edizione del festival ideato e diretto da Antonella Ferrara (17-21 giugno) accoglie i lavori dedicati al “Manifesto dei Patti per la Lettura”, un articolato simposio di comunisindaciregioni e istituzioni, finalizzato alla definizione di un manifesto programmatico in 10 punti, per divulgare e sostenere in modo capillare e sistematico la cultura del libro. Il programma prevede due intensi giorni di incontri, trasmessi in streaming sui canali web del Centro per il libro e la lettura, intorno ai temi che si collegano alle comunità cittadine di lettori, ai processi partecipativi, alle trasformazioni culturali in corso, focalizzando sulle aree del Paese nelle quali i Patti per la Lettura sono già operativi e hanno raggiunto importanti risultati.

Patti per la lettura sono uno strumento di governance delle politiche di promozione del libro e della lettura, riconosciuto dalla legge 15/2020 del 13 febbraio 2020, che individua nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta tra i diversi protagonisti presenti sul territorio. Sono promossi dal Centro per il libro e la lettura nell’ambito del progetto Città che legge e possono avere sia natura “comunale” che “regionale”. “I Patti per la lettura riconoscono la lettura come un valore sociale fondamentale, da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta di soggetti pubblici e privati presenti sul territorio. Considerano i libri e la lettura risorse strategiche su cui investire con l’obiettivo di migliorare il benessere individuale e dell’intera comunità, favorendo la coesione sociale e stimolando lo sviluppo di pensiero critico della cittadinanza”. È questo uno dei punti della bozza del “Manifesto dei Patti per la lettura”, il documento che sarà presentato e discusso il 18 e 19 giugno durante gli «stati generali della lettura» organizzati dal Centro per il libro e la lettura nell’ambito del Taormina Book Festival.

L’appuntamento, venerdì 18 e sabato 19 giugno, è a Palazzo dei Duchi di Santo Stefano per una fitta sequenza di incontri propedeutici alla definizione del “Manifesto dei Patti per la Lettura”. Proprio il panel culminante sarà dedicato alla “Strategia del Centro per il libro sui Patti per la lettura: dalla nuova legge sul libro all’attuazione del Piano Nazionale d’Azione per la promozione della lettura”: converseranno Angelo Piero Cappello, Direttore del Centro per il libro e la lettura e l’On. Flavia Piccoli Nardelli della Commissione Cultura della Camera dei Deputati. Come si fa a far leggere una comunità cittadina? come coinvolgere la comunità, attraverso processi partecipativi per la creazione di un Patto per la lettura? Di questi e di molti altri aspetti legati all’impatto dei libri e della lettura nelle comunità, così come agli strumenti per promuovere, attraverso la lettura, la crescita e il benessere di una comunità, si parlerà in occasione della due giorni che coinvolgerà, insieme alla direttrice artistica Antonella Ferrara, anche autori protagonisti di Taobuk festival, come Stefania Auci e lo scrittore spagnolo Manuel Vilas.

La presentazione si terrà anche in presenza: per informazioni e per partecipare alle due giornate vi preghiamo di confermare la vostra adesione scrivendo a cittachelegge@beniculturali.it indicando nome, cognome ed ente/organizzazione di appartenenza.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *