Il consigliere regionale Zannini rassicura gli idraulici forestali della Provincia di Caserta

A marzo, con l’entrata in vigore  della legge Delrio, che impedisce nuove assunzioni da parte delle Province e a causa della situazione di dissesto in cui alcune di esse versano ( come quella di Caserta), si è tenuta una riunione durante la quale le cinque Province della Regione Campania hanno dichiarato di non poter più rinnovare le assunzioni  per l’anno 2016 degli idraulici forestali (OTD).

In  Regione Campania si è trovata una soluzione per l’anno 2016, attraverso l’assunzione temporanea degli gli idraulici forestali da parte di cinque comunità montane, una per ogni Provincia. Il carico finanziario per la corresponsione degli stipendi verrà retribuito dalla Regione Campania, che trasferirà i soldi alla comunità montane di competenza. A Caserta abbiamo individuato la comunità del  Matese. I finanziamenti regionali saranno vincolati esclusivamente agli stipendi degli idraulici forestali, che saranno impiegati per almeno 102 giornate lavorative da espletarsi entro il 31 dicembre 2016. Tutto questo, in attesa dell’approvazione della legge regionale di riordino dell’intera materia di forestazione, legge in cui metteremo mano ad interventi per dare certezze a questa specifica categoria lavorativa.

Il consigliere regionale Giovanni Zannini, ha dichiarato:

“Ringrazio  Filippo Diasco, direttore generale per le Politiche agricole e forestali e la dott.ssa Flora Della Valle, dirigente settore Forestale Regione Campania, per l’impegno che stanno profondendo per lo specifico settore di riferimento. Il livello occupazionale e le giornate lavorative vengono mantenute, al contempo  viene tutelata  la natura pubblicistica del rapporto di lavoro poiché le comunità montane di fatto sostituiscono le Province. L’attività lavorativa sarà espletata dagli idraulici forestali nei loro normali ordinari luoghi di lavoro. È con soddisfazione che mi sento di rassicurare le sorti di questa categoria di lavoratori, i quali stagionalmente svolgono un servizio fondamentale per il territorio”.

 

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *