Il “Convegno Regionale” campano della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

Castellammare di Stabia – domenica 18 giugno 2017

 “Un popolo nuovo darà lode al Signore”(Salmo 102,19)

 

Domenica 18 giugno, presso le strutture della parrocchia S. Maria dell’Arco a Ponte Persica (Castellammare di Stabia),sono convenuti numerosi fedeli, legati al Movimento ecclesialeFamiglia del Cuore Immacolato di Maria e provenienti dalle diverse “sedi” di Giugliano, Villaricca, Poggioreale, Castellamare di Stabia, Salerno e Cava. Il “Convegno Regionale”FCIM campano quest’anno è stato particolarmente intenso e ricco di spunti per tutti.

Dopo la presentazione iniziale, ha aperto i lavori la relazione di padre Mario Piatti, Vicario Generale icms, dal titolo assai significativo: Fatima: un percorso di Grazia e di salvezza alle “periferie” della storia. Nell’anno centenario delle apparizioni è stata una occasione propizia per riproporre fatti, parole, eventi ancora poco conosciuti. Fatima è un mistero di luce che ha inondato il mondo, richiamando l’umanità a riscoprire le sue origini e a riflettere seriamente sulle conseguenze del peccato e sul destino, terreno ed eterno, di ogni uomo. La semplicità, l’innocenza e la straordinaria generosità dei Pastorelli sono la garanzia più bella della verità e credibilità di quel “Messaggio” celeste. Dio si rivolge alle “periferie” della storia, agli umili e agli “ultimi”, per rivelare i suoi disegni provvidenziali; Dio parla alle “periferie” del nostro cuore, per educarci all’amore, al perdono, al servizio.

Nel pomeriggio, Madre Caterina Gatti icms ha brevemente tracciato la storia e la vita della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria, per poterla -come recitava il titolo del suo apprezzato intervento- “conoscere, amare, vivere”. L’appartenenza a una realtà ecclesiale è sempre una “vocazione”, da accogliere con gratitudine, da incarnare quotidianamente e da proporre con gioia. Suor Caterina, in rapida sequenza, ha illustrato le Opere e le “sedi” del Movimento (presenti in Italia, in Portogallo, in Brasile, in Canada) e le tante attività “in cantiere”: Catechesi, Ritiri Spirituali, Pellegrinaggi, predicazione delle “Settimane mariane”, campi-scuola per adolescenti, Vacanze per Giovani e per Famiglie.

La giornata -caratterizzata da un clima costante di ascolto, di dialogo e di santa e frizzante letizia- si è chiusa con la Santa Messa, presieduta da padre Mario Piatti. Nel corso della celebrazione, 25 fedeli laici si sono “consacrati” a Dio attraverso il Cuore Immacolato di Maria, aderendo così ufficialmente alla vita del Movimento. Nell’omelia, padre Mario ha sottolineato come l’atto compiuto da questi nostri “amici” costituisce una tappa importante per la loro esperienza e per tutta la “Famiglia” e conferma la irrevocabile Volontà del Padre di venirci incontro, di suscitare nella storia, di epoca in epoca, “un popolo nuovo”, che -in mezzo alle innumerevoli ombre e contraddizioni del mondo-  dia lode al suo nome e porti la luce del Vangelo alle coscienze.

Un cordiale ringraziamento al parroco, don Modestino, per la sua squisita disponibilità e a S. Ecc. mons. Francesco Alfano, che ha fatto pervenire i suoi graditissimi saluti.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *