Il Psi Caserta scende in campo contro tutti quei commercianti e cittadini che non rispettano le regole

Caserta. Dal 4 maggio 2020 è ufficialmente iniziata la fase due dell’ emergenza Covid-19 . Se da un lato siamo contenti della riapertura di molte attività commerciali dall’ altra siamo preoccupati per la salute pubblica. Troppa gente in giro che non rispetta  le regole basilari utili ad evitare un divulgarsi della Pandemia che riteniamo ancora pericolosamente in corso . Basta contare i numeri dei morti e contagiati giornalieri in molte regioni d’ Italia.
Il Psi Caserta , tramite il Proprio Assessore alla sicurezza Raffaele Piazza e Capogruppo Consiliare Gianluca Iannucci , chiederà’ nelle prossime ore al Sindaco Carlo Marino di incrementare i controlli nei confronti di quelle attività commerciali che con l’ attenuante della vendita d’ asporto permettono assembramenti fuori le proprie attività da parte di gruppi di giovani che nella maggior parte dei casi non indossano la mascherina divenuta ,dal 4 maggio scorso, obbligatorie in tutta la Regione Campania. Chiederemo, inoltre, al nostro Assessore alla sicurezza Raffaele Piazza di interagire con il primo cittadino affinché,si trovi, nelle prossime ore una soluzione idonea per mettere in sicurezza tutti i dipendenti e concessionari comunali come , impiegati , Agenti di Polizia Municipale , Ausiliari del Traffico e tutti quelli che nei prossimi giorni torneranno a lavoro a stretto contatto con i cittadini.Non lasceremo che, per colpa di qualche ” scellerato“, l’ intera cittadinanza e la gran parte dei commercianti ,che si sono sacrificati e dimostrati responsabili in tutto questo periodo di emergenza , paghino un prezzo che potrebbe rivelarsi troppo salato.

0 Comments

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *